Pane casereccio a lievitazione naturale

 

Lo sapevate che oggi è la giornata mondiale dell’alimentazione? Io l’ho scoperto da poco ed ho scoperto che Zorra ha dato vita ad un meraviglioso evento che prende il nome di World bread day, di certo non potevo mancare a questa magnifica esperienza e non potevo mancare con questo pane casereccio a lievitazione naturale, un pane che faccio molto spesso e che è davvero semplice e facile da preparare. Sappiamo benissimo quando sia importante il pane e ancor di più lo è se siamo noi a prepararlo per amore della nostra famiglia, consapevoli degli ingredienti che usiamo e della devozione che per la sua riuscita dedichiamo, questo pane casereccio lo dedico a tutti voi e  con questa ricetta partecipo al World bread day.

 

World Bread Day 2012 - 7th edition! Bake loaf of bread on October 16 and blog about it!

 

Difficoltà
Facile
Preparazione
30 minuti + riposo
Cottura
20/30 minuti
Costo
Basso
N° persone
10

 

Ingredienti:

650 gr di farina 0 + un pò per spolverare

400 ml di aqua

20 gr di sale

150 gr di pasta madre rinfrescata

1 cucchiaino di miele

1 cucchiaio di olio evo

Preparazione:

Nella ciotola della planetaria con la frusta a k sciogliete il lievito madre aggiungendo metà dell’acqua, a questo punto aggiungete metà della farina e tutta l’acqua e fate amalgamare, cambiate la frusta e mettete l’uncino, aggiungete quasi tutta la farina tenendone da parte 1 cucchiaio. Fate lavorare a velocità 1 fino a che l’impasto non sarà completamente amalgamato aggiungete il miele e fatelo assorbire, poi aggiungete l’olio subito dopo il sale e spolverate con la farina avanzata, lavorate fino ad incordatura, alla fine vi deve risultare un impasto liscio ed elastico molto morbido.

Versatelo su una spianatoia infarinata e con le mani leggermente infarinate formate una palla, mettete in una capiente ciotola, spennellata di olio, coprite con pellicola e mettete nel forno spento per un paio di ore. Dopodiché lasciate riposare in frigo per tutta la notte o per almeno 8 ore.

La mattina seguente tirate fuori dal frigo e mettete nel forno spento e lasciate che raddoppi del suo volume. Appena l’impasto sarà lievitato versatelo su una spianatoia infarinata appiattitelo leggermente con i palmi della mano e dategli una forma quadrata, piegate i due lembi superiori verso la metà della pasta (1), e poi piegate a portafoglio i due lembi inferiori (2), a questo punto fate lo stesso con il lato dx e poi con il lato sx (3), giratelo con le pieghe verso il basso (4) e copritelo a campana. Dopo mezz’ora formate un filone (se volete prima delle pieghe potete dividere l’impasto in due), appoggiate l’impasto  in una teglia coperta con carta forno, lasciate che lieviti, per capire quanto è il punto giusto di lievitazione, prima di poterlo  infornare, con l’indice il medio di entrambe le mani fate due fossette ai fianchi del pane, se queste fossette ritornano lentamente indietro è il momento di infornare, se invece tornano indietro troppo velocemente dovete aspettare un pò e se invece rimangono le fossette, è troppo lievitato ma ovviamente infornate lo stesso. Fate un taglio verticale.

Infornate in forno già caldo a 200° fino a cottura, 25/30 minuti a seconda della grandezza della pagnotta, quindi se dividete l’impasto in due pagnotte ci vorrà sicuramente meno tempo rispetto ad un’unica pagnotta.

 

Servitelo, a pranzo, cena e perché no anche a merenda accompagnato da marmellata o come hanno fatto i miei bimbi con della buonissima nocciolata biologica.

Commenti

  1. Alessandra è stupendo questo pane!!! <3

  2. Che favola questo pane e poi quella foto con la nutella lo rende ancor più goloso!
    bacioni
    Alice

  3. Sembra favoloso!
    Io ho una ricetta simile, ma il tuo “trattamento” è un po’ diverso, mi sa proprio che la proverò. Grazie :)

  4. ma è bellissimo! e poi con quella crema al cioccolato :-D

  5. buonissimo e ben lievitato!!! complimenti ed è iniziato il mio contest sui piatti tradizionali sia dolci che salati … se ti va partecipa con una ricetta … ti lascio il mio link
    http://apanciapiena.blogspot.it/2012/10/il-mio-primo-contest.html

  6. Buono, con la nutella poi…. purtroppo io non lo sapevo, altrimenti partecipavo anche io! Bella iniziativa comunque.

  7. Fantastico il tuo pane!!!!!! mi sa che prendo il bus e vengo a trovarti se mi offri una fetta di questo pane con marmellata! ;-) un bacione !!!!!

  8. miiiiiii con quella crema nocciolosa che bontà!!!!!!!!! adoor il pane fatto in casa!

  9. Buongiorno, scusa la domanda un po’ sciocca, ma se non avessi la pasta madre, come procedere con la tua stupenda ricetta?
    Grazie e complimenti per il tuo lavoro.
    Maria

    • Mammapapera dice:

      ciao carissima, ovviamente come tutte le ricette puoi utilizzare il lievito di birra, però fai attenzione con l’idratazione, ne basterà sicuramente meno, ma quello lo puoi valutare in corso d’opera secondo me 50 ml in meno dovrebbe bastare ^^, io l’acqua la sento sempre al tatto, quindi se per caso mi sembra troppo molliccio aggiungo farina, magari usa 5 gr di lievito, se a te non dispiace prolungare la lievitazione in frigo come faccio io, sicuramente il pane verrà molto più buono, se invece vuoi fare il pane in giornata puoi mettere 15 gr di lievito…se provi fammi sapere

  10. Bravissima Ale!!

    Sforni in continuazione e… ;-)

    Baci
    Lucy

  11. Il massimo del piacere…pane e nutella…. se poi il pane è fatto in casa ed ha l’aspetto del tuo è quasi una libidine!!!

  12. Ciao Alessandra e piacere di conoscerti…che strano il destino un blog che conosco mi ha portato nel tuo “mondo” e il tuo viso mi sembrava familiare poi ho capito che oltre averti visto in una puntata di SOS Tata ti avevo visto dal “vivo” perchè mi sa che siamo concittadine….io mi sono trasferita da tre anni a Cittadella…
    Ho letto un pò il tuo blog…davvero bello! Se vuoi passare a farmi visita nel mio di angolo…. ;)
    Buona giornata!

    • Mammapapera dice:

      ma daiiiiiiiiiiii, si si siamo vicine di casa, però non so se ci siamo viste dal vivo fammi sapere se ti ricordi dove, io a laghi ho un pizzeria ^^ certo che vengo a conoscerti ^^

  13. Ciao Alessandra, ho provato la tua ricetta e il pane è risultato veramente ottimo.
    L’ho usato tutto con un bellissimo tagliere di salumi e formaggi.
    Grazie, grazie, grazie

    • Mammapapera dice:

      questo tuo commento mi ha portato un raggio di sole direttamente dentro il cuore, grazie a te ^^
      ma dimmi alla fine l’hai messo in frigo? ho hai usato più lievito e fatto in giornata? e con l’acqua come hai fatto?

      grazie grazie grazie a te

  14. ho messo solo più lievito ed usato in giornata niente frigo, proprio come dicevi tu. Con la quantità d’acqua ho fatto ad occhio:)
    Credimi era veramente sublime con gli affettati e sicuramente sarà stato buono con la crema alle nocciole.
    Avrei voluto usarlo per la colazione della mattina dopo, ma…..era già finito.
    Grazie ancora e a presto

  15. A perfect loaf and with the chocolate spread, who could resist?

    Grazie per la tu partecipazione al Word Bread Day. Spero di rivederti l’anno prossimo!

  16. Antonella dice:

    Ho realizzato questa ricetta! Davvero strepitosa se non fosse per quella puntina di acidulo che spicca al palato e non rende gradevole la preparazione a tutti. C’è secondo te qualche rimedio per ovviarvi?

    • Mammapapera dice:

      allora la puntina di acido è normale se si utilizza la pasta madre sopratutto con la lievitazione in frigo, le strade che ti consiglio di provare sono due, 1) forsse la pasta madre ha bisogno di essere nutrita, da quanto c’è l’hai? di solito si risolve facendo dei rinfrechi ravvcinati…2) prova senza la lieitazione in frigo è un po pià veloce, …..se hai bisogno di sono :)

  17. Antonella dice:

    In realtà la pasta madre l’ho ricevuta in dono dal mio panettiere di fiducia: non conosco la sua genesi, ne’ la sua storia: nel dubbio,quindi, ho provveduto a tre rinfreschi ravvicinati e non l’ho messa affatto in frigo. Tuttavia, soprattutto a prodotto caldo, l’acidità si avvertiva. Per la sottoscritta e’ gradevolissima ma per mio marito e la mia bimba e’ un problema da risolvere. Ti abbraccio e grazie mille per le risposte

  18. mammalisa dice:

    ciao mammapapera,
    ti ho scoperto solo oggi anche se da ormai un anno uso la pasta madre e cerco tutte le ricette possibili.
    Ho visto il tuo pane casereccio BELLISSIMO! e oggi provo a farlo, poi ti dirò.
    Purtroppo nell’ultima settimana la mia pasta madre sembra essersi addormentata, allora ho provato a fare dei rinfreschi ravvicinati e oggi vedo se ritorna a lavorare bene. A presto!

  19. ciao :) son capitata qui per caso, cercando una ricetta per la mia pasta madre…. ed è stata una bellissima scoperta!
    ho fatto stasera due pagnotte, il miglior pane da quando uso la pasta madre….!

    grazie per la ricetta! ^_^

    Luisa

  20. michela dice:

    Ciao Alessandra se volessi usare il lievito madre secco come mi dovrei regolare con questa ricetta? Grazie mille

    • Mammapapera dice:

      ciao michela per tutte le ricette che hanno lievito madre devi riproporzionare liquidi e farine in questo caso fai cosi: 750 gr di farina + 450 gr di acqua + 15 gr di lievito madre secco oppure 8 gr di lievito di birra il rest rimane invariato

Trackbacks

  1. [...] Pane casereccio a lievitazione naturale [...]

  2. [...] Pane casereccio a lievitazione naturale [...]

  3. [...] Pane casereccio a lievitazione naturale [...]

  4. [...] Pane casereccio a lievitazione naturale [...]

  5. [...] Pane casereccio a lievitazione naturale [...]

  6. [...] di varie versioni tra cui la mia precedente ispirata da Beatrice (come già detto) e quella di mammapapera. Poiché adoro la farina integrale, ne ho aggiunta un po’ all’impasto. Ho anche [...]

  7. [...] Capovolgete (aiutandovi con una spatola bagnata) su di un piano infarinato e piegate (sempre con le mani umide) come spiegato in questo post. [...]

  8. [...] ricetta che funziona e che il pane bianco fatto in questo modo e spettacolare. Sono partita dalla ricetta di Mamma Papera ma poi ho apportato modifiche che mi hanno distanziato da [...]

  9. [...] non siete a dieta, o se la vostra dieta ve lo permette, usate delle fettine di pane casereccio tostato e una goccino di olio a crudo. Da leccarsi i [...]

  10. [...] questo tempo, ribaltate sulla spianatoia infarinata, appiattite con le mano e date le pieghe a tre come in questo post. Lasciate riposare ancora per mezz’oretta e poi date una forma allungata come spiegato sempre [...]

  11. [...] Prosciutto di Parma condivido con voi questa semplice ricetta che poi ricetta non è, una fetta di pane casereccio fatto in casa con una fetta di Prosciutto crudo di [...]

  12. [...] abbinato questo tradizionale spezzatino, che a casa nostra viene proposto spesso con del pane casereccio (seguendo il link troverete la ricetta) cotto nel forno a legna, il pane che facciamo tutti i [...]

Lascia il tuo commento

*