La torta del mistero senza glutine per una donna straordinaria

semifreddo ai tre cioccolati

Una donna sa essere forte in ogni occasione, anche se i momenti di fragilità non mancano.
Mia nonna, Nunzia, e i racconti di mamma e papà hanno lasciato in me il ricordo di una donna forte, di una matrona, che ha cresciuto i suoi cinque figli e il figlio di suo marito con un’eleganza unica, tra dolore e poesia.
Lei che non ho quasi conosciuto, ha lasciato dentro me un ricordo indelebile e se me ne dimentico, la sua mano cade prepotente in me ad accarezzarmi nei momenti più difficili della mia vita.
Una mamma coraggiosa che trovava la forza di non fermarsi mai, che ha cresciuto il mio papà con un grande amore, quello stesso amore che non mi ha mai fatto mancare. Quella donna e quella mamma che non lasciava trapelare le sue sofferenze, perché lei era così, forte, donna e mamma.
Un esempio che dovrei sempre seguire, e che inconsapevolmente ha aiutato a scrivere le pagine della mia vita e solo ora me ne rendo conto, spesso mi sono chiesto dove ho trovato la forza per amare le figlie di mio marito e di accettare questa situazione, ora  me ne rendo conto, solo ora ve lo giuro.
Voi ci credete nelle coincidenze? O pensate che ogni cosa abbia un senso, che a volte vuole essere scoperto?
Oggi voglio parlarvi di come una strana coincidenza mi abbia fatto riflettere e ricordare una donna magnifica e quale giorno è migliore se non questo?
Da qualche giorno avevo deciso di fare questo dolce e ieri mentre lo decoravo pensavo tra me, come avrei potuto giustificarlo visto che non c’era un compleanno da festeggiare.
Succede però una strana cosa, faccio le foto e le carico su fb nel gruppo food foto, quando Eleonora insieme ad altri amici, vedono un volto, sulla tavoletta di cioccolato, inizialmente non la vedevo, credevo mi prendessero in giro e invece poi Fabio mi ha fatto vedere un ingrandimento dell’immagine ed eccola anche a voi per giudicare.

viso di donna

Insomma, dopo lo stupore mio e degli altri, Eleonora mi dice che questo viso è molto somigliante al mio e mi fisso a guardare, il ricordo verso mia nonna era inevitabile, una semplice coincidenza.
Chiamo mia mamma e racconto della coincidenza e lei mi dice che proprio il giorno prima era l’anniversario della sua morte e nessuno di noi se ne era ricordato Triste, io ero troppo piccola quando lei morì avevo solo dieci mesi e in questa coincidenza ho deciso di onorare il ricordo della mia nonnina che in piccoli gesti mi ha sempre fatto sentire la sua presenza, non fraintendetemi non sto dicendo che il suo fantasma ci fosse veramente, però il suo ricordo dato dai racconti di mamma e papà e dalle fotografie si sono risvegliate in questa particolare situazione.
Questo post e questa ricetta li dedico a lei, una grande Donna, mamma e moglie, che ha fatto della sua vita una gioia continua.
Semifreddo ai tre cioccolati
Ingredienti:
Biscuits di riso (da tiramisù e chantilly di L.Montersino)
160 gr di tuorli
160 gr di farina di riso
40 gr di amido di riso
240 gr di albumi
200 gr di zucchero semolato
brandy per la bagna
semifreddo ai cioccolati (da peccati al cioccolato di L. Montersino)
400 gr di atte intero fresco
75 gr di zucchero
225 gr di tuorli
18 gr di gelatina in polvere
125 gr di cioccolato fondente a 70%
125 gr di cioccolato al latte
125 gr di cioccolato bianco (io avevo quello con nocciole intere)
750 gr di panna fresca al 35% di grassi (importante)
per la finitura:
cacao in polvere amaro (io avevo solo quello zuccherato Basito)
3 belle fragole rosse e grosse
50 gr di cioccolato bianco
sfoglie di cioccolato
Semifreddo ai tre cioccolati
Preparazione:
Premetto che il biscuits di riso lo avevo in congelatore ^_-.
Montate gli albumi a neve con l’amido e lo zucchero incorporate a filo i tuorli leggermente sbattuti e infine la farina di riso, mescolando dal basso verso l’alto, stendete i composto in un teglia su carta forno, con lo spessore di 1 cm e cocete in forno già caldo a 240°. Fate raffreddare.
Preparate una crema inglese, portando a bollore il latte e unitevi i tuorli montati con lo zucchero, fate cuocere fino ad arrivare a 85°, mescolando bene e fuori dal fuoco unire la gelatina idratata.
Dividete la crema in 3 parti uguali e aggiungetevi a ciascuna un cioccolato diverso ridotto a pezzetti, portate le creme a 30° senza mescolare, aggiungete la panna semi montata, fate raffreddare.
Aiutandovi con un anello, montate il vostro dolce.
Sotto uno strato di biscuits di riso, io li avevo in congelatore tagliati a fette quindi ho fatto prestissimo, Spruzzate con del brandy, versate il semifreddo al cioccolato fondente e mettete in freezer per 20 minuti; poi versate il semifreddo con cioccolato al latte e mettete in freezer per atri 20 minuti, infine aggiungete i semifreddo al cioccolato bianco e mettete in freezer per mezza giornata.
Tirate fuori da congelatore, sformate il dolce, che sarà abbastanza solido per essere rifinito, e mettete su una griglia.
Decorate con una spolverata di cacao in polvere e con fragole, in precedenza pulite, che avrete bagnato con del cioccolato bianco fuso a microonde e fatte asciugare.
Lateralmente al dolce potete mettere quello che più preferite, anche niente io ho messo delle sfoglie di cioccolato quadrate.
In questa ricetta ho usato cioccolato Venchi

e teglie Guardini da 20 cm

Come sempre provare per credere, il dolce l’ho portato quasi tutto alla vicina che è in dolce attesa di due gemellini ^_^, ha gradito molto.

e al contest di about food 

Commenti

  1. Bellissime queste foto, la torta poi… eccezionale!!!! complimenti

    Ciao da Fabio

  2. mamma mia!! il retroscena della nonna me l'ero perso…mi sono venuti i brividi, sarà una coincidenza, o forse il suo ricordo era forte nel tuo subconscio..chissà! una bellissima torta sicuramente!

  3. bellissimo post, Ale. E pure la torta! :P

  4. Queste cose fanno sempre uno strano effetto. anche io porto sempre mia nonna nel cuore, con i suoi pregi e difetti e soprattutto con la sua infinita forza! Dimenticavo… che dolce… mi sono segnata la ricetta!!!!

  5. un post che commuove!
    fantastica e stragolosa questa torta!
    buon 8 marzo!
    Alice

  6. Un post emozionante! Una torta da lasciare senza parole……

  7. Fantastica è dire poco…se ti può far piacere la tua torta è la prima sharata (linkata) nella mia iniziativa ''Share Y♥U recipe'' http://dolcigolosi.blogspot.com/p/share-yu-recipe.html
    Complimenti di nuovo!

  8. questo post lascia senza parole e ti porta a riflettere su molte cose! questa torta è magnifica in tutto! baci,Ros

  9. anchio porto mia nonna nel cuore, era straordinaria proprio come la tua.. complimenti per la torta, è meravigliosa!!

  10. stupenda… sono incantata!

  11. gran bel post e … torta meravigliosa!

  12. davvero una meraviglia di semifreddo da leccarsi i baffi auguri un bacio simmy

  13. Tesoro, la torta è stupenda e il racconto pure, però, ahimè non valgono quelli dedicate lla nonne, alle mamme o alle zie, cioè niente post su familiari, ma solo su donne famose.
    Ti invito quindi a cercare il legame anche con un altra donna, altrimenti, la posso inserire lo stesso (sottolineo è una ricetta stupenda), ma fuori concorso. Fammi sapere.
    Un bacio enorme e grazie per il tuo pensiero! :*

  14. che torta meravigliosa Ale, e che bel racconto un'ennesima dimostrazione dell'enorme capacità che ha una donna di amare crescere i figli e condurre la sua vita anche attraverso le difficoltà e i dolori. un bacio grande.

  15. della tua torta meravigliosa ti ho già detto su FB e te lo ribadisco qui: è un capolavoro! e poi capisco anche perchè mi stai così simpatica….abbiamo qualcos'altro in comune oltre la cucina :-) …tipo il figlio di mio marito ;-) ti abbraccio forte forte :-) ti faccio gli auguri di cuore :-)
    ps. ciccia, se metti l'asterisco ai prodotti a rischio glutine e poi sotto scrivi che bisogna stare attenti a scegliere quelli in prontuario la ricetta sarà totally glutenfree e metterai un cerotto sulla bocca di chi avrebbe da ridire ;-) capisci a me!! :-XX bisous

  16. davvero sconvolgente! quanto guduriosa questa torta!

  17. Mamma mia che bontà….e che bella!!! Mi sono resa conto che ti seguivo su fb ma non ero tra i tuoi lettori…che errore!!!! Ho provveduto!! Ciao, a presto!!

  18. bellissima storia, e buonissima torta!

  19. P.S. La storia che ci hai raccontato è molto bella….io credo che le coincidenze esistano eccome….e credo che la tua nonna non solo sia dentro di te, nel tuo cuore, ma anche vicino a te ogni giorno!!

  20. la torta è uno spettacolo…ma la storia davvero è bellissima e mi ha commossa !
    mi sono unita con piacere ai tuoi lettori e se ti va passa a trovarmi!
    abbracci

  21. A parte la torta spettacolare, come tutte le tue ricette…leggere questa storia familiare mi ha emozionata tantissimo…grazie per avercela donata!

  22. te lo dico anche qui, questa torta del mistero è ancora più emozionante!!

  23. Golosissimo questo semifreddo, una delizia al cioccolato!!!!! Bellissime anche le foto.
    baci

  24. incredibile si vede si vede davvero io ci credo a queste coincidenze ,loro ci sono e ci saranno sempre anche se trovano altri modi per farsi notare……..credo che saà molto fiera della sua nipotina alessandra!

  25. èdavvero un capolavoro di dolce…ma perchè io il volto non lo vedo? cmq credo molto nelle coincidenze e nel destino, e sento che quello che dici è vero…

  26. oddio che bontà *_* :) complimenti splendide ricette e ti seguo con molto piacere…passa nel mio blog anche se sono alle prima armi se ti va ciao :)

  27. post interessante e torta meravigliosa e credo anche buonissima!!!

  28. Con questa torta vale la pena ingrassare qualche chilo. Credo nelle coincidenze soprattutto quando si fa una cosa e le energie si incanalano pensando a qualcuno.
    Io però nel cioccolatino vedo una testa di leone che ruggisce … mah! ;-))

  29. Che favola questo dolce e che bel ricordo della tua noaa ci hai raccontato… Baci

  30. mamma mia è stupendo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!complimenti!

  31. La torta è davvero stupenda e il post mi ha fatto venire i brividi… davvero una magnifica torta del mistero!!!

  32. ho la pelle d’oca! una torta emozionante!

Lascia il tuo commento

*