“Peperonata” con patate e zucchine

patate peperoni e zucchine in padella

mini cocotte Le Creuset

 

Quando ero bambina, la mia mamma mi faceva la peperonata con le patate, secondo me era la cosa più buona del mondo, che poi non riuscivo a capire perché i peperoni mi piacessero solo con le patate e solo cucinate in quel modo. Poi sono cresciuta e ho trovato l’uomo della mia vita. Lui che della cucina ha fatto il suo regno. Per noi la cucina era il luogo dove passare insieme il nostro tempo. Un luogo e una passione che mi ha trasmesso in maniera viscerale ed avvolte dittatoriale: “si fa cosi e basta”. E poi ci sono io che faccio sempre di testa mia, una sorta di treno che viaggia ad una velocità che va al limite del deragliamento, e lui è il mio binario, quello che mi guida verso la strada giusta, le nostre idee spesso si incontrano creando qualcosa di magnifico. Un giorno, presa dalle voglie di donna incinta, chiedo a mio marito la peperonata, che era in sostanza diversa da quella che mi aspettavo, non c’erano le patate. Mamma mia le mie voglie mi avevano fatto diventare isterica e raccontando a mio marito della peperonata di mamma, si è subito rimesso a lavoro per me, una goduria, come quella di mamma. A volte la facciamo con le zucchine come oggi, altre con le melanzane, insomma cerchiamo sempre di utilizzare verdure di stagione.

Oggi, mio marito, con il sottofondo di Fabio Concato, fiore di maggio, mi dice, perché non metti questa sul blog? Ed io, cosa? La canzone? Ma no questo contorno che è sempre buono e come lo faccio io non lo fa nessuno (modesto eh!!?).

Ok caro ma sappi che il fatto che viene buono cosi è perché lo fai tu (ruffiana eh!!?:D), non c’è un procedimento particolare, nemmeno a me verrebbe cosi buono, seguendo pari passo la ricetta, solo mia mamma aveva il potere di farla cosi buona.

Ecco su richiesta di mio marito vi lascio la sua ricetta. Una ricetta che è sì un contorno ma grazie alla presenza delle patate può considerarsi anche un piatto unico, una ricetta semplice facile e veloce. Si sa a casa le migliori ricette sono sempre quelle semplici ben fatte :).

 

Difficoltà
Facile
Preparazione
10 minuti
Cottura
15 minuti
Costo
Basso
N° persone
4/6

 

Ingredienti:

3 patate medie

1 peperoni giallo

1 peperoni rosso

3 zucchine piccole

olio evo q.b. (a filo sul fondo della padella)

sale e pepe q.b.

Preparazione:

1) Tagliate le patate a dadini di media grandezza, non devono essere troppo piccoli per evitare che si disfino.

2) tagliate i peperoni e le zucchine a listarelle non troppo fini.

3) Fate scaldare l’olio, in una capiente padella, aggiungete le patate fate rosolare (all’incirca dopo 5/6 minuti), appena vedrete che iniziano a colorirsi, inserite i peperoni.

4) Fate rosolare e cuocere i peperoni per circa 5 minuti e inserite le zucchine il sale e il pepe (se vi piace), fatele rosolare e cuocere per pochi minuti, appena vedete che sono rosolati tastate il grado di cottura, dovranno essere cotti ma croccantini.

Il segreto sta nella cottura delle patate, il fuoco deve essere medio o comunque commisurato alla grandezza della padella, le verdure non vanno mai toccate ne girate finché non si saranno rosolate bene, quando sono dorate e solo in questo momento vanno girate o facendole saltare o girando con una paletto di legno. All’inserimento delle altre verdure mescolate con una paletta di legno per fare in modo che la verdura sia a contatto con l’olio e con la padella, mescolate di tanto in tanto ma prima aspettate sempre che il peperone o la zucchina sia rosolata.

Versate in mini cocotte o in un piatto da portata.

 

Comments

  1. Muito bom, já copiei a receita! Obrigada!
    Beijos desde Brasil!
    Mari

  2. io adoro le ricette così, quelle vere! ringrazio tuo marito e digli che ho tutto in frigo e che se stasera gli fischiano le orecchie sarò io che lo rammento mentre mangio la peperonata con le patate!
    un abbraccio
    Sandra

  3. che buono ale lo sai fa parte anche dei miei ricordi , e quando mia nonna lo faceva con zucchine ,patate , peperoni e melanzane in dialetto lo chiamava “u ciammuot ” ihhihiih
    troppo buono lo faccio ancora oggi con la spessa voglia di ricordi come allora
    bellissima e buonissima ricetta

  4. Buonissima, e che bel post hai scritto…

Rispondi a Mari Zechini Annulla risposta

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.