Bomboloni o Krapfen

bomboloni o krapfen

 

Questa ricetta, dei bomboloni o Krapfen, è pronta per essere pubblicata da un anno o più, ci credete ogni volta continuo a rimandare, ma adesso è arrivato il momento di condividerla con voi.

Di ricette in rete dei bomboloni c’è ne sono davvero tante, e tante sono quelle che ho letto e studiato, ma alla fine il mio istinto mi porta sempre da lei o da lui, i miei maestri per eccellenza e adesso posso dirlo in tutti i sensi visto che con loro ho imparato tantissimo anche nei loro corsi a cui ho partecipato molto volentieri :). Questa ricetta in particolare è di Anice e Cannella. Adoro i lievitati e per me è una pratica molto rilassante, e anche se potrebbe sembrare lunga da fare , in effetti non lo è, perché l’impasto fa tutto da solo (almeno per chi come me ha la planetaria).

 

bomboloni o krapfen

 

Difficoltà
Media
Preparazione
60 minuti + riposo
Cottura
20 minuti
Costo
Basso
N° persone
25 bomboloni

 

Ingredienti:

150 gr di farina manitoba

150 gr di farina 00)

60 gr di burro

1 uovo + 1 tuorlo

50 gr di zucchero

Mezzo cubetto di lievito di birra

5 gr di sale

buccia di 1 limone

25 gr di latte (solo se serve)

Per finire:

zucchero semolato o a velo q.b.

Per farcire:

crema pasticcera

marmellata di fragole (io ho usato la fiordifrutta alla fragola Rigoni di Asiago)

Procedimento:

Preparate un lievitino con 50 gr di farina presa dal totale (delle due farine precedentemente mescolate e setacciate), 50 gr di acqua, il lievito. Amalgamate leggermente in una ciotola.Coprire con pellicola e fate lievitare per 40 minuti.

Impastare a mano o nell’impastatrice il primo impasto lievitato, la farina, lo zucchero, le uova, il latte se l’impasto è molto sostenuto (dipende dalle farine) e il sale. Quando il tutto è ben amalgamato, aggiungere il burro morbido.

Lavorate bene l’impasto, finché risulta liscio ed elastico, nell’impastatrice per circa 20 minuti. Se lavorate a mano sbattete ripetutamente sul piano di lavoro, fino a che diventerà elastico e si staccherà dalla tavola in un solo pezzo.

Mettete a lievitare ben coperto in posto caldo per circa 2 ore e 15 minuti (tutto dipende anche dalla temperatura che avete a casa).

Riprendete l’impasto, appoggiatelo sulla spianatoia leggermente infarinata e sgonfiarlo leggermente con le mani le punta delle dita devono stare all’insù e non devono toccare l’impasto. Fate le pieghe del secondo tipo, quelle in cui si prendono i lembi dell’impasto e si portano verso il centro.

Fate riposare 10 minuti coperto.

Stendere col matterello all’altezza di 1 dito. Formate dei cerchi tagliando con un bicchiere. Rimpastate i ritagli con cui potete farci delle ciambelline o le graffe.

A questo punto ci sono due strade:

Mettete il tutto su un piano infarinato e coprite con pellicola per 1 ora e 15 minuti dopodiché friggere in olio di arachide profondo alla temperatura di 170°, se non avete il termometro la temperatura non dovrebbe essere troppo alta. Scolare su carta assorbente, rotolare nello zucchero e farcire.

Oppure potete mettere in frigo, in un vassoio infarinato e coperto con pellicola fino al mattino successivo alla temperatura di 4/5°.

Al mattino tirate fuori, lasciate 2 ore a temperatura ambiente e friggete.

Riempite con una siringa e cospargete con lo zucchero, i vostri Krapfen sono pronti.

 

 

Comments

  1. Questa me la copio tutta e quando sarò in ferie me li faccio per colazione!gnammy!

  2. fantastici!

  3. finalmenteeeeeeeeeeeee mamma quanto sono buone ale

  4. ma sai che li ho fatti anche io ieri? Telepatia! mi piace un sacco la tua foto!

  5. Tentatrice!
    Devono essere superlativi, ma poi mi toccherebbe un’ora di jogging…
    Però, in inverno dopo una giornata sulle piste…ok, ora che ho trovato la scusa:appunto!
    😉

    Nadia – Alte Forchette –

  6. la foto parla da sola,provero’ a farli….brava ^_^

  7. Ale non puoi tentarmi così tra pochi giorni devo andare ad un matrimonio me sono a dieta stretta…

  8. cara mia io li mangerei semprissimo!!!!!!!!

  9. Laura73 dice

    davvero fantastica questa ricetta, per friggere però devo utilizzare la casa in campagna dei miei genitori dove è più facile rispetto al mio appartamentino far uscire l’odore che si genera!!!
    ho mangiato, pensa un po’, dei bomboloni squisiti con la marmellata proprio di Rigoni durante una evento culinario: tra i vari gusti con cui erano stati preparati c’erano il melograno e i fichi!!!!
    veramente strepitosi….!!!!

    • Mammapapera dice

      la marmellata di fichi la stanno mangiando i miei cuccioli 😀 quella di melograno non c’è l’ho ma sicuramente è da provare

  10. Aaaaah che golosi… Sono fantastici! Complimenti! 🙂

  11. Che meraviglia!!!! Devo troppo provarla, una ricetta che mette voglia solo a guardarla!!!

  12. …che golositàààààà!!!!

  13. Antonella dice

    Ciao Ale, ma nella ricetta non e’poca la quantità di liquidi indicata? (25 gr di latte se serve e 50 di acqua)?. Un abbraccio e fammi sapere

Rispondi a carla Annulla risposta

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.