frammenti di vita #3

Tanti mi hanno chiesto come ho fatto ad accettare due bimbe che non erano mie e ancora tanti altri mi hanno detto che sono da ammirare, ma quello che posso dirvi è che di certo non è stato facile e non è stato tutto rose e fiori.
Quello che nel mio cuore ha prevalso è stato il fatto che ho cercato di mettermi nei panni di queste bambine, avevo provato a pensare se mi fosse successa la stessa cosa, se mio papà avesse avuto un’altra donna e se per questa mi avesse abbandonata? come mi sarei potuta sentire? vi faccio la stessa domanda!
Ho provato a guardare negli occhi queste bimbe Sofia che aveva da poco compiuto 5 anni ed Elisa di 7 anni, due bambine meravigliose che soffrivano di questa separazione che di certo non era stata chiesta da loro, mi sono messa al loro livello e se anche non ho creato con loro un rapporto madre/figlia, visto che loro la mamma ce l’avevano, sicuramente le sentivo come delle sorelline bisognose di affetto.
Parlando con loro, ho capito che la sofferenza più grande stava nel fatto che la loro mamma ed il loro papà non si parlassero più e quindi loro vedevano tutto nero, tanto che Elisa soffriva di convulsioni, che solo a distanza di anni si è scoperto essere collegati a questa situazione che lei reprimeva.
Un giorno la loro mamma mi chiama, dicendo che voleva parlare con me, visto che avrei passato molto tempo con le sue figlie e che voleva conoscermi, io credo che avesse ragione e che anche io da mamma avrei fatto la stessa cosa, per cui di mia iniziativa e consultatami con le bimbe organizzai ad insaputa di Gigi una cena tutti insieme, ovvio che Gigi si arrabbiò molto ma alla fine accettò visto che non poteva fare altro.
La serata si svolse all’insegna della serenità e del sorriso ed io cercai di essere semplicemente me stessa.
Prima della fine della serata la soddisfazione più grande, avevo passato l’esame e i due genitori si parlavano come persone civili, fù troppo bello vedere le due signorinelle felici di questo traguardo raggiunto…da quella serata tutte le volte che la mamma aveva bisogno o che loro stavano male e non potevano andare a scuola e all’asilo venivano da me…ed ovviamente c’erano anche i rimproveri, non vi dico quante volte mi sono sentita dire tu non sei mia mamma…che dirvi se ci volevano non potevo mica fare finta di niente in fin dei conti erano parte della famiglia e non degli ospiti, però se ancora oggi il rapporto che mi lega a loro è motlo forte vuol dire che non sono stata poi così cattiva no?!



io gigi e le sue figlie a gardaland…ops anche Valentina nel pancione

 Le giornate passavano, i mesi scorrevano nell’attesa della nuova Bimba che sarebbe arrivata e i rapporti si consolidavano, diventavamo sempre di più una vera famiglia e io stavo bene con Gigi, lo amavo sempre di più e lui mi dava così tanto, non avrei mai messo in dubbio il nostro amore, unica pecca mio padre non lo voleva accettare, fece fatica pure a riavvicinarsi con me, solo gli ultimi mesi riuscii a mettere piede in casa dei miei e solo quando arrivò Lei – VALENTINA – accettaronò Gigi come padre di mia figlia e come nuovo componente della famiglia.

Quel giorno, non solo nasceva una mamma, ma nasceva anche una famiglia più forte, pronta a dover superare altre difficoltà….

io e valentina

continua….

Comments

  1. Come si commenta un post così???Semplicemente dicendoti brava hai aperto le porte del tuo cuore per quelle bimbe, mettendo le basi per costruire la tua famiglia.
    Essercene donne così!!!
    Un abbraccio grande Leti

  2. non scrivo molto, ma sto seguendo con intensità la tua storia!

  3. Mamma Papera dice

    @leti tesoro grazie, come va la dieta di tuo marito?? ti abbraccio forte forte
    @ester grazie mi fa piacere un abbraccione

  4. pinkmommy dice

    Non potevi avere un atteggiamento migliore, hai saputo capire le bimbe, una situazione per niente facile e le hai aiutate…non è da tutti, mica per niente sei specialissima!

  5. ciao ale anzi papè…ti ho mandato una mail buona notte leti

  6. MadreCreativa dice

    Che dire, una donna coraggiosa e da ammirare…complimenti!

  7. Piccolalory dice

    Quanta commozione che mi hai regalato! Sei splendida!

  8. sonogio1 dice

    sei stata super, non pensare mai di non essere all'altezza delle situazioni, hai superato una prova che non è facile e vai!!!!! sei forte Ale!!! Gio

  9. MammaGiochiamo? dice

    non sono scelte facili, ma quando è il cuore e l'amore a guidarci spesso tutto risulta piu facile di quanto in realtà ci aspettassimo. Complimenti per il coraggio e anche un pizzico di incoscenza che ci hai messo: ci voleva anche quella.
    Un bacio

  10. LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA dice

    Di fronte a questa situazione sei stata, secondo me, favolosa…e te lo dico con cognizione di causa. Sai, io sono figlia di divorziati da quando avevo 12 anni e anche la mia mamma ha lasciato mio papà per un altro uomo, che ora è suo marito da quasi 20 anni. Ebbene, anche se il tutto mi ha fatto soffrire, e come se l'ha fatto, ora posso dirti che per me, il marito di mia mamma è come fosse il mio secondo papà. Lui ha sempre saputo stare al suo posto ma anche rimproverandomi quando ce n'era la necessità e quando anche io sovente gli dicevo"Tu non sei mio padre!"…ma comunque, Certo che nel mio intimo o sempre sperato, e in fondo al cuore, continuo a sperarlo ancora ora che ho 38 anni, che i miei genitori tornassero insieme e che tornassimo ad essere una vera famiglia, ma tutto sommato anche così non è andata male…se uno sa affrontare le situazioni e gestirle con un po' di buon senso anche una situazione come la vostra, come la mia, possono trasformarsi in famiglie allargate in cui ci si vuole bene sul serio!
    Sono stra felice di aver conosciuto una persona sensibile e dolce come te!
    Un bacione

  11. serenamanontroppo dice

    Il tuo racconto di vita, mi ripeto, è davvero avvincente ed emozionante.
    Anche stavolta mi è uscita una lacrimuccia, quando ho visto la foto di te, tuo marito e le bambine…tutti insieme abbracciati uniti tenendovi per mano, con la bimba grande che ti accarezzava la pancia.
    Tu sei davvero una bella persona, la tua sensibilità ti ha guidato per agire al meglio, per essere presente, senza essere invadente!
    Un'abbraccio forte.

  12. Mamma Papera dice

    @grazie mille a tutte, rilegendo mi vengono le lacrime agli occhi ancora adesso baci baci

  13. certo che leggerti è sempre fantastico..che emozione mia cara..certo che sei bella tosta!!! fantastica! ti abbraccio mia cara…
    p.s. grazie per il tuo commento!! mi ha fatto molto piacere mia cara amica "virtuale"!!! Continuo ad aspettare la tua puntata sulla 7…devo solo sentire la tua voce e poi è come se ti conoscessi da tanti anni!

  14. …lacrime lacrime lacrime….e un sorriso nel cuore per te, per ls fortuna di consocerti anche se solo virtualmente!

Rispondi a Piccolalory Annulla risposta

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.