La bellezza di condividere


12705270_10205555420307087_1659031892618976126_n

Una delle esperienze più belle fatte in questi anni di blog è stata la condivisione che ho avuto con gente meravigliosa.

Gente conosciuta in rete e che ha condiviso con me molto, gente che ha frequentato i miei corsi da appassionata, gente che è diventata amica e con la quale mantengo ancora dei bellissimi rapporti, su fb, su messenger e whatsup. Gente che ha dato, a me, e che in qualche modo mi ha fatto capire quanto mi piaccia questo mondo.

Lo so, ultimamente non sono stata molto presente e magari vi ho dato la sensazione che questo mondo non mi piacesse più, ma se leggete i miei ultimi post capirete il perché.

Come sapete non sono una pasticcera, sono una mamma che in qualche modo aveva voglia di inventarsi e quando aprii questo blog, in un momento molto particolare della mia vita avevo solo voglia di raccontarmi, finché ad un certo punto questa voglia è diventata costruttiva. Ero affascinata dalle foto che vedevo sui vari blog, e volevo crescere anche io. Ho iniziato a leggere gli altri blog, a studiare, a provare e dopo vari tentativi ho costruito la mia ‘personalità’, se così si può chiamare.

Chi sono io?

Sono una mamma e da qui il nome, mamma papera, una mamma pasticciona :D, una mamma con tanti paperotti ^_^. In questa casa ho iniziato a ricordare i momenti belli della mia infanzia.

Cosa mi piaceva da figlia?

E qui ho riportato quello che da figlia, nipote, sorella, cugina…. mi aveva in qualche modo ‘plasmato’, ricordi, emozioni, sensazioni, gusti, sapori.

Tutto ciò che in qualche modo era dentro di me, comprese alcune ricette o alcune piccole esperienze fatte nella cucina di mamma e nonna.

Non sono mai stata una cuoca provetta ed è per questo che la maggior parte delle ricette sono ricette semplici e di facile esecuzione per mamme impegnate nella vita di tutti i giorni.

Però poi ho scoperto, ho scoperto il mio mondo, i lievitati e la soddisfazione che provavo nel vedere che qualcosa di buono e bello riuscisse anche a me. Ho iniziato a studiare, nei libri, nei corsi e leggendo i vari blog. Ho provato ricette dei miei amici foodblogger, delle riviste e dei grandi maestri. E poi arriva la curiosità, di provare e di imparare sempre di più, perché succede questo? Perché questa cosa a volte riesce altre no? Ecco che la curiosità mi ha aperto un mondo, se un dolce riesce e altre volte no, c’è un motivo e questo ‘motivo’ ho imparato a condividerlo tra queste pagine.

Non è tutto merito mio, ma è frutto di condivisione.

C’è questa leggenda che dice che i blogger si sentono tuttologi ed esperti di ogni cosa, sapete qual’è la verità? L’apparenza inganna, pure a noi stessi, quello che appare non è sempre quello che è. Così come la parola ‘tuttologi’ che è solo un etichetta, non è una parola a definire ciò che si è, non è l’apparenza che ci definisce. Noi siamo noi, le nostre esperienza belle e brutte e non sempre queste sono visibili agli altri.

Io sono blogger e non mi sento tuttologa, se so qualcosa la condivido e nonostante ciò c’è sempre qualcosa che non so. Non avete idea di quante cose ho imparato perché qualche altra/o blogger l’ha condivisa con me, parlandone sui gruppi di FB, nelle chat, su whatsup, sui gruppi di studio che si creano nei blog come i MIEI cari amici di MTC che ho seguito e da cui ho imparato moltissimo. C’è sempre da imparare e una ricetta può sempre essere perfezionata. Faccio l’esempio del panettone, ogni anno imparo qualcosa di nuovo, e non sempre mi riesce perfetto come vorrei perché le variabili per noi casalinghi sono davvero tante, solo una cosa rimane universale, l’amore che ci mettiamo, nel fare, nel raccontare e nel condividere.

Continuerò sempre a dirvi che ho fatto tante prove nelle ricette e tanto è finito del secchio dell’immondizia :D, ma tanto mi ha ripagata, in primis voi che avete riconosciuto quel po che in qualche modo sono riuscita a darvi. Ho preso tanto e ho dato un po’. Non sto qui a linkare tutti perché altrimenti non finirei 🙂 ognuno di voi sa quello che ho preso e appreso da voi e spero che in qualche modo ho saputo anche ringraziare, forse c’è una persona che non ho mai ringraziato come si deve, l’intenzione c’era ma poi la mia vita è andata come è andata. Ne approfitto oggi in questo spazio.

Vedete le foto che ho messo in questo post? Questa è una ricetta che ho condiviso in uno dei miei corsi di pasticceria, e che è stata eseguita dai partecipanti al corso, penso che l’immagine parli da sola rispetto alla riuscita della ricetta. Bene per questo devo ringraziare Teonzo bravissimo pasticcere, che ha saputo aprirmi un mondo sull’argomento delle torte moderne e Marcella altrettanto brava anche lei come pasticcera per quando riguarda i macarones, che mi ha pure seguito passo passo sulla chat di fb. Anche se in questo spazio non ho parlato di loro perché non ho più scritto, i partecipanti al corso, sapevano e sapevano che  nei loro siti avrebbero trovato altre ricette su cui sbizzarrirsi.

Per cui al ‘diavolo’ etichette e giudizi sterili, W LA CONDIVISIONE.

 

 

Si riparte con i nuovi corsi di pasticceria Base e avanzata, condivido con voi le nuove date 6 marzo 2017 il corso di pasticceria base.

Le date lunedì 6/13/20/27, dalle ore 19,30

Presso MIATELLO SRL Via Nonis, 16 MAROSTICA (vicino Moto Miazzon) 0424/470350

Costo totale delle quattro serate € 160

12729019_10205555418867051_8874236424247970963_n

Commenti

  1. Mariella dice:

    Io credo che, se il tuo blog è così seguito, sia proprio per la grande umanità che trasuda dalle tue parole, oltre che per la passione, lo studio e la ricerca che c’è dietro ogni tua ricetta.

  2. Alessandra dice:

    Anche noi abbiamo imparato tanto da te, proprio in questa gara nel condividere di cui parli col cuore in questo post. E altrettanto col cuore ti dico che ci manchi. A quando il ritorno? Ti aspettiamo a braccia aperte!

Parla alla tua mente

*