E se bagna il letto? #mammanonèunproblema

maternità“Ed io che sono Carletto l’ho fatta nel letto, l’ho fatta nel letto….l’ho fatta per fare un dispetto che bello scherzetto per mamma e papà….”.

Vi ricordate questa canzone?

Io ci sono cresciuta ed il ricordo di quando la cantavo con papà è ancora molto chiaro e vivido. Quando ero piccola è capitato anche a me di vivere questi imbarazzanti momenti in cui facevo la pipi a letto, e ho avuto la fortuna di avere dei genitori che non mi hanno mai fatto pesare questa cosa, solo ora però capisco che quel periodo combaciava spesso con periodi abbastanza stressanti, come la nascita della mia sorellina e l’inizio dell’asilo e/o della scuola.

Per fortuna i casi in cui capitava erano rari e dopo qualche giorno si risolveva spontaneamente. sapete mentre scrivo tutto questo ripercorro un po questi ricordi e una cosa che invece non sopportavo era quando mia mamma insisteva che io facessi la pipi, prima di andare a letto anche se non mi scappava.

Ecco solo ora capisco come certi atteggiamenti antipatici avessero il loro perché ed infatti grazie al suo modo di fare (come se nulla fosse successo) e al suo insistere che andassi a fare la pipi prima di addormentarmi hanno sicuramente avuto un ruolo fondamentale nel risolvere tutto questo.

Diverso è stato con Michelle, anche lei ha dovuto affrontare la nascita di Biagio e l’inserimento nella scuola materna nello stesso periodo, inevitabili sono stati i casi di “Enuresi” e purtroppo questi episodi sono durati diversi mesi con periodi che sembrava andasse tutto bene e altri che invece mi ha costretta a dover cambiare il materasso. In quel periodo ero davvero parecchio stressata e chi avrà visto la nostra puntata di SOS tata si ricorderà senz’altro questi episodi che a volte non erano solo notturni.
Era il suo modo per “ribellarsi” alle risposte sbagliate che le davo. Con la nascita del fratellino aveva dovuto rinunciare all’allattamento al seno (l’ho allattata fino al sesto mese di gravidanza di Biagio e lei aveva due anni) e al rapporto esclusivo con me.
Tutte le mattine, prima della nascita di Biagio, avevamo delle piccole abitudini che ci permettevano di stare insieme e stava praticamente sempre con me. Invece ad un certo punto, basta tetta, basta stare a casa con la mamma e poi è arrivato un piccolo pargolo che le ha tolto (secondo lei) tutto questo.
Un disastro, mi sentivo disperata, la lavanderia era sempre sottosopra con lenzuola da lavare tutti i giorni e non sapevo più dove stendere la roba e io che pensavo di essere stata fortunata perché Michelle usava già il water e non aveva più il pannolino da parecchi mesi. Rimetterlo mi dava la sensazione di tornare indietro e alla scuola materna non avrebbero apprezzato molto il fatto che Michelle portasse ancora il pannolino.
Ecco che ho dovuto prendere la situazione in mano, cercare di capire dove sbagliavo io e come potevo in qualche modo non farle pesare tutto questo, senza dover ritornare al pannolino.
L’unica via possibile, per noi, era quella di iniziare ad usare delle mutandine assorbenti solo di notte, in questo modo se si svegliava per andare in bagno poteva abbassare e rialzare senza fatica e se le scappava non avrei più dovuto cambiare le lenzuola ogni mattina. Nel giro di un mese tutto si è risolto.
Dopo un paio di settimane che non bagnava più le mutandine assorbenti, abbiamo provato a toglierle, tenendo comunque qualche Huggies #Drynites di riserva. Un prodotto che consiglio sempre alle mamme che si trovano in una situazione simile.
Raccontare la nostra esperienza a distanza di 4 anni mi fa capire che in fondo ero io a viverla male, perché la stanchezza di un parto cesareo avuto da poco e la frustrazione di non riuscire a tranquillizzare la mia bambina, mi faceva vedere le cose più grandi di quelle che erano di fatto, a volte basta solo “organizzarsi” e viverla con il sorriso perché #mammanonèunproblema ma un momento che con le giuste attenzioni prima o poi passerà :).

Se volete scoprire di più sul problema dell’Enuresi vi invito a visitare queste due pagine: http://nottiasciutte.it/ e https://www.drynites.it/.

 

“Questo post è in collaborazione con Huggies

Parla alla tua mente

*