La pasta choux

Oggi vi lascio la ricetta della pasta choux, facile e insidiosa al tempo stesso, ma che vi regalerà tante soddisfazioni. Se volete provare a fare dei bignè provatela, e questa ricetta si adatta benissimo anche a bignè sia con ripieno dolce che con un ripieno salato, quindi se avete una festa da fare e volete arricchire il vostro buffet sono perfetti.

Ogni volta che scrivo una ricetta su queste pagine, mi piace fantasticare che i miei figli prima o poi le leggeranno, e leggeranno i miei pensieri collegati a questo preciso momento. Mi accorgo sempre di più che non è facile fare la mamma, non lo è stato per mia mamma, per mia nonna e non lo sarà nemmeno per loro, è uno status in cui la perfezione non esiste e cresciamo sempre di più, imparando qualcosa ogni giorno. Mi ricordo quando ero bambina, certi atteggiamenti che mia mamma aveva con me, mi sembravano cattivi e pesanti e ancora oggi li ricordo così, ma chissà come mai a volte mi ritrovo a fare la stessa cosa, quell’atteggiamento che a me non piaceva, quello sguardo quasi glaciale in una situazione simile, eppure quando lo faccio io penso che era giusto e dovuto e mi giustifico con me stessa. A chi non capita? Scagli la prima pietra chi crede di essere perfetto. Ma una cosa bella penso di averla, sono molto autocritica con me stessa, e questo non è detto sia sempre una cosa positiva, ma mi metto in discussione, cercando di captare quali sono stati i miei errori, e non dico che questi poi non li faccio più, ma almeno ci provo.

Ingredienti:

270 gr di uova (nel mio caso erano 5 uova più un tuorlo)
un pizzico di sale
184 gr di acqua
166 gr di burro
26 gr di latte
175 gr di farina debole (in questo caso ho usato il farro integrale)

Preparazione:

accendete il fono a 200°. Mettete l’acqua e il sale in un pentolino a fuoco basso con il burro tagliato a cubetti e quando si sarà sciolto e inizia a bollire, aggiungete tutta la farina in un colpo solo (farina che avrete precedentemente setacciato) e mescolate velocemente con una paletta di legno, continuando a mescolare finché non si sarà formato un impasto asciutto che avrà formato una patina bianca sul fondo.
Trasferite l’impasto nella planetaria e fatelo girare con una frusta a k a bassa velocità per farlo raffreddare, aggiungetevi il latte freddo così si raffredda e poi aggiungete le uova in tre volte, attendete sempre che le uova saranno state assorbite del tutto prima di aggiungere le altre, otterrete un impasto cremoso e colloso. Prima di aggiungere l’ultimo uovo controllare la consistenza dell’impasto che, alla fine, deve essere simile ad una crema pasticcera molto densa, che fa quasi fatica a staccarsi dal cucchiaio di legno. Infatti la consistenza della pasta choux dipende dalle dimensione delle uova e dal tipo di farina. Lasciate riposare un pò l’impasto e trasferite in una sac à poche con bocchetta liscia o a stella e procedere alla formazione di bignè o èclair. La teglia deve essere imburrata con un pennello e poi asciugata con carta assorbente in modo che il burro sia distribuito in modo omogeneo.
In base al mio forno li ho infornati a 200° per 30 minuti circa, dopo 10 minuti ho tenuto socchiusa la porticina del forno.

 

wpid8753-20140412-072833.jpg

Commenti

  1. nunziata scollo dice:

    Come sempre carissima; mi accingerò a creare quedta tua ricetta! Ti dirò! Ahahah. ..

  2. Adoro la pasta choux, ma non la riesco a fare bene sostituendo il burro con l’olio e ogni volta che ci provo purtroppo non ottengo l’effetto che hai raggiunto tu con i tuoi! Però non demordo! Un abbraccio e complimenti
    Paola

  3. una ricetta da conservare e da fare assolutamente!!!!

Parla alla tua mente

*