Torta rovesciata di pesche

torta rovesciata di pesche

 

 

La settimana scorsa ho preparato questa buonissima torta rovesciata di pesche, avevo una sola pesca fresca e delle pesche sciroppate (di nostra produzione ma potete usare le pesche acquistate) non ero certa del risultato ma devo dire che è stato semplicemente ottimo e la torta è sparita in men che non si dica, tanto che non sono riuscita a fare una foto decente, quindi dovete accontentarvi di questa foto, rubata al volo, :D.  Credo che il fatto di aver usato le pesche sciroppate non sia stato affatto un errore, infatti lo sciroppo a contatto con lo zucchero di canna messo sul fondo ha reso le pesche caramellate, al punto giusto, morbide, umide e perfette al taglio. Il profumo che inebriava casa, non si può raccontare e nemmeno la bontà, quindi non avete scampo dovete provarla. Io l’ho fatta in meno di dieci minuti e si è cotta mentre pranzavamo. Se poi ci mettiamo che la farina di mandorle con le pesche ci sta benissimo, si capisce subito come questa torta di pesche sciroppata sia una pericolosissima libidine, sopratutto se siete a dieta. Bando alle chiacchiere ed ecco a voi la ricetta facile e veloce della torta rovesciata di pesche a modo mio. Preparati perché ho in mente una prova di torta con pesche, spero che riesca :).

 

Difficoltà
Facile
Preparazione
10 minuti
Cottura
50 minuti
Costo
Basso
N° persone
teglia da 24 cm

 

Ingredienti:

4 uova grandi

150 g di farina multicereali (o una 00)

50 g di amido di mais

50 g di farina di mandorle

150 g di zucchero di canna grezzo

100 g di zucchero a velo

1/2 bustina di lievito per dolci

250 g di burro bavarese

1 vaso di pesche sciroppate

1 pesca noce fresca

preparazione:

Miscelate le farine con il lievito.

Preriscaldate il forno a 180° statico.

Polverizzate lo zucchero di canna insieme allo zucchero a velo

Aggiungetevi il burro morbido a pezzettini e montate insieme fino ad ottenere un composto chiaro e cremoso.

Aggiungete un uovo e un cucchiaio di farina, e attendete che questo sia assorbito prima di aggiungere ancora uova, proseguite fino a finire.

Aggiungete tutta la farina e lavorate fino ad amalgamare bene il tutto.

Imburrate una teglia da 24 cm, ricoprite con zucchero di canna grezzo, e ricoprite il fondo con fettine di pesche sciroppate. Versatevi sopra il composto appena preparato, e inserite all’interno delle fettine di noce pesca. Spolverate la superficie con zucchero di canna e infornate a 180° per circa 50 minuti, fate la prova stecchino per valutare la cottura.

Fate riposare 10 minuti prima di sformare dalla teglia. Rovesciate su un piatto da portata, facendo attenzione a non rovinare la superficie, io ho usato una spatola in acciaio per staccare bene il fondo della teglia. In poche parole ho usato una teglia con cerchio apribile, ho tolto il cerchio, capovolto direttamente sul piatto da portata, e lentamente ho staccato il fondo, con molta delicatezza, fate raffreddare e servite cosi com’è.

Morbida, profumata e le pesche sciroppate hanno reso il tutto perfetto. Il taglio è davvero fantastico non ci sono pesche che scivolano di qua e di la.

Commenti

  1. questa non mi scappa di sicuro, la segno e la provo quanto prima! Baci

Trackbacks

  1. […] la merenda, avevo delle bellissime pesche noci in frigo e vi avevo promesso questa torta ancora in questo post. Mi balenava in testa da un bel po, ma poi stamattina convinta di fare due torte a metà […]

Parla alla tua mente

*