Torta di pomodorini

Crostata di pomodorini

 

Oggi vi propongo questa ricetta superlativa, la torta di pomodorini, ideale come antipasto o per le occasioni di pranzo e cena all’aperto, ad esempio nel mio caso, se la sono spazzolata nella merenda del pomeriggio, insomma versatile, gustosa e buonissima.

Questa torta di pomodorini l’avevo assaggiata per la prima volta nel 2010, qualche mese prima che io aprissi questo blog. Precisamente al raduno di Mantova con gli amici di cookaround e la cara amica Daniela, conosciuta su cookaround con il nome di zia nenny, aveva portato proprio questa torta qui, una cosa fantastica tanto semplice quanto buona. Il caso ha voluto che ci ritroviassimo su fb, e non ho resistito a chiederle la ricetta. La cara Daniela è stata così dolce e gentile che ha condiviso con me, e quindi con voi, questa ricetta, presa dal blog di Fior di frolla, ovvero, da lei ho acquisito la pasta da quiche di Felder che trovo sia fantastica. E l’idea della ricetta è grosso modo la stessa, ho variato il tipo di senape, ho cambiato formaggio, perché avevo finito la scamorza affumicata, e ho usato l’origano che adoro, inoltre ho pensato che una spolverata di zucchero di canna grezzo ci stava benissimo, poiché mi sono ispirata ai pomodorini confit. Volendo potete saltare la fase di cottura della pasta da quiche e cuocere tutto insieme in questo modo i pomodorini possono stare di più in forno in modo da apparire appassiti. Io preferisco, cuocere la base a parte perché rimane croccante, in questo modo se usate ripieni liquidi o se mettete anche pomodorini che potrebbero rilasciare acqua, il risultato è sublime e non vi ritroverete con una base, bagnata.

Insomma una ricetta molto versatile e ideale in mille occasioni, e senza il ripieno di panna e uova risulta anche più leggera e ideale per le giornate calde che stanno per arrivare (si spera).

 

 

 

Difficoltà
Facile
Preparazione
15 minuti
Cottura
45 minuti
Costo
Basso
N° persone
stampo da 26 cm bassoP

Ingredienti:

Per la pasta quichè di Felder

200 g di farina io quella di farro integrale Einkorn

90 g burro a pezzetti

1 uovo

20 g di acqua fredda

5 g di sale

per il ripieno:

1 cestino di pomodorini ciliegini

parmigiano grattugiato q.b.

olio extra vergine di oliva q.b.

senape q.b.

sale e pepe q.b.

origano q.b.

1 cucchiaino di zucchero di canna integrale

 

 

crostata di pomodorini

 

 

Preparazione:

Lavorate, nella planetaria, con la frusta a k, la farina, il sale e il burro freddo tagliato a pezzetti. Aggiungete l’uovo e l’acqua e impastate fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Mettete su una spianatoia e se serve lavorate ancora un po’ fino a dare una forma a palla. Avvolgete nella pellicola e fate riposare in frigo per 2 ore. Riprendete la pasta e stendetela con il mattarello a 3 mm di spessore circa. Rivestite uno stampo rotondo da crostata basso da 24/26 cm prima imburrato.

Rimettete in frigo per un pò in modo che la pasta si raffreddi nuovamente, così otterrete un risultato migliore.

Forate il fondo della pasta quiché con una forchetta, ricoprite con carta forno e riempite con riso o fagioli, per evitare che l’impasto si gonfi durante la fase di cottura.

Infornate in forno già caldo a 200° per 20 minuti: valutate la temperatura sulla base del vostro forno, se scalda troppo abbassatela o viceversa. Appena la pasta si sarà leggermente colorita, tirate fuori e abbassate la temperatura a 180°.

Togliete la carta forno con il riso e spennellate il fondo con albume, infornate nuovamente, finché il fondo sarà leggermente dorato all’incirca dieci minuti.

Cospargete il fondo prima con la senape, poi con il parmigiano grattugiato e infine con i pomodori ciliegini tagliati a metà. Irrorate con olio extravergine di oliva, il sale e lo zucchero di canna integrale, una macinata di pepe e un po’ di origano. Fate cuocere nel forno già caldo a 200°, per circa 20 minuti, regolatevi ad occhio.

Quasi dimenticavo, vi invito tutti a partecipare ad un contest carinissimo organizzato dalla mia cara amica Ileana del blog CUCINA PER GIOCO

 

 

Il contest per festeggiare il compleanno del blog, chiude i festeggiamenti con il compleanno di Ileana, e il tema carinissimo del contest è LA PRIMA TORTA CHE HO PREPARATO, fondamentale in questo contest è il racconto e il ricordo di questa prima ricetta, perchè suppongo che molte ricette in gara riprenderanno ricette simili. Dulcis in fundo sono giurata insieme ad Ileana e decreteremo la ricetta vincitrice, inoltre la cara Ile ha avuto la carina idea di regalare il mio libro alla vincitrice, insomma datevi da fare che aspettiamo le vostre ricette :).

 

 

Commenti

  1. Buona, buonissima direi..
    Baci.

  2. ottima,scenografica e golosa,complimenti

  3. In apparenza semplice ma tutta da scoprire, la senape da un tocco in più davvero non scontato!! Un abbraccio e grazie per averla condivisa!

  4. Favolosa questa torta, io adoro i pomodori

  5. Un piatto sublime e non banale nella sua semplicità, mi hai fatto venire una voglia!!!

Parla alla tua mente

*