Fugassa veneta della nonna

fugassa

 

In veneto la chiamano Fugassa ed è un dolce che si usa per i giorni di festa. Un giorno avevo fatto assaggiare ad alcuni clienti della mia pizzeria,un lievitato fatto da me, il giorno dopo mi hanno richiesto di prepararla sotto forma di Fugassa, perché il sapore e la consistenza ricordava molto il sapore di quella che preparava la loro nonna, la cosa che mi lasciò a bocca aperta fu il fatto che diverse persone che non si conoscevano tra loro mi dissero la stessa cosa. Spero che anche a voi vi riporti indietro nel tempo tra i sapori di casa vostra. Oggi vi lascio la versione meno elaborata e che molti dei miei clienti mi hanno richiesto, provatela.

 

Ingredienti:

450 gr di farina “0”

50 gr di farina di riso

80 gr di uova

80 gr di zucchero

80 gr di burro bavarese

9 gr di sale

15 gr di lievito madre secco

125 gr di latte di soia

125 gr di acqua

1 cucchiaino di miele

1 albume per spennellare

Aroma

2 cucchiaini colmi di miele all’arancia

buccia di  1 arancia

volendo potete aggiungere uvetta o canditi

Preparazione   

Il giorno prima preparate il mix aromatico, mescolando il miele all’arancia con la buccia grattugiata dell’arancia, coprite con pellicola e lasciate a temperatura ambiente fino al suo utilizzo.

Miscelate le due farine e il lievito madre secco, inserite in planetaria e iniziate ad impastare con il miele, il latte di soia e l’acqua. Quando l’impasto risulta ben legato aggiungere in due volte le uova leggermente sbattute in precedenza, alternandole allo zucchero e infine il sale. Fate incordare bene, e inserite con un cucchiaino e poco per volta l’aroma. Incordate nuovamente, fate la prova velo e iniziate ad inserire il burro leggermente ammorbidito.

A fine impasto, fate riposare, nella stessa ciotola della planetaria, coprendo con pellicola, per 45/60 minuti circa. Poi rovesciate sul piano di lavoro, date le pieghe di rinforzo e fate riposare a campana per 30 minuti.

Passato questo tempo, spezzate e formate a palla ben stretta e mettete nel pirottino da panettone. 500 g di impasto per un pirottino da mezzo kg. Appoggiate i pirottini in una teglia e coprite con pellicola

Mettete a lievitare nel forno con luce accesa, fino a che l’impasto arrivi a due cm dal bordo. Prima di infornare spennellate con albume.

Infornate in forno già caldo a 170° per 30/35 minuti o comunque fino a che il cuore raggiunga i 92/94 gradi.

Commenti

  1. E io non vedo l’ora di provarla!

  2. Caterina dice:

    Che bella!!!una domanda:il latte di soia è indispensabile o posso sostituirlo con latte vaccino?
    Grazie mille!
    Caterina

  3. Che bella!
    Le uova le pesi intere o sgusciate?

  4. Wow che meraviglia!!!gnammy! bravissima come sempre!!! buona giornata!

  5. Mi piacerebbe farti assistere alla preparazione della fugassa dalla zia di mio marito (86 anni) ti metteresti le mani nei capelli!!!…xò a lei viene sempre buona!!!!
    Un super abbraccio

  6. buonissima, hai una pizzaria ecco perchè sei così brava con i lievitati, complimenti

  7. eccezionale!!!! sei bravissima e io adoro i lievitati….i tuoi consigli sono chiari e precisi….mi iscrivo subito alla tua newsletter!!!
    serena

  8. chiara dice:

    Ciao Ale, posso usare il miele normale?

  9. se ti fa piacere provare la fugassa in versione originale e far un confronto con questa, ti lascio un link dove puoi trovare la mia ricetta di famiglia (io son veneta), ha più di cent’anni: https://www.flickr.com/photos/ceriz83/13535831585/in/set-72157631626502083 .tra gli ingredienti c’è la Spumadoro, un aroma per dolci che fa una ditta di treviso, mix di agrumi di colorazione gialla (tra gli ingredienti c’è la curcumina, che da un bel colore anche all’impasto, tra l’altro) che da il sapore tipico alla fugassa. trovarlo fuori dal veneto non è facile, anche qui si trova solo in alcuni periodi dell’anno – pasqua e natale.ciao e complimenti per le tue meravigliose ricette. Erica

Parla alla tua mente

*