Ravioli al vapore con ricotta e spinaci

62883_10200587222505247_935801291_n

 

Oggi vi propongo la seconda versione dei ravioli al vapore, che fa parte sempre della mia prima volta, solo che ho cambiato il ripieno. Ormai per la sfida dell’mtc sono fuori concorso perché ieri non sono riuscita a pubblicare come promesso, ma io la condivido comunque e sempre come promesso sto preparando di nuovo i ravioli del Plin di Elisa perché voglio che mi vengano perfetti. Anche questa volta ho usato il forno a vapore Miele, e adesso vi lascio per finire i ravioli del Plin di oggi che pubblicherò nei prossimi giorni anche se la sfida ormai è terminata. Buona domenica.

 

 

Difficoltà
Media
Preparazione
1 ora + riposo
Cottura
6 minuti
Costo
Basso
N° persone
4

 

 

Ingredienti

200 g di farina di grano tenero 0

1 uovo intero (grande)

2 tuorli (grandi)

per il ripieno:

450 gr di spinaci cotti

2 cucchiai di parmigiano

200 gr di ricotta fresca

1 uovo

zenzero

noce moscata

sale e pepe

per il condimento:

burro q.b.

salvia

 

 

 

 

1239868_10200587249345918_1620804774_n

 

preparazione:

La sera prima appoggiate un piccolo colapasta all’interno di una ciotola grande abbastanza per contenerlo, aprite la vostra ricotta e lasciatela scolare all’interno per tutta la notte, in questo modo perderà il liquido in eccesso.

Mettere gli ingredienti per la sfoglia nella ciotola della planetaria e con la frusta ad uncino lavorate bene fino ad ottenere un impasto omogeneo, nel mio caso le uova erano leggermente più piccole ed ho aggiunto l’albume di un’uovo fino a che l’impasto era ben legato e morbido al tatto ma compatto. Coprire con pellicola alimentare e far riposare per una trentina di minuti.

Tritare gli spinaci bolliti e già scolati per bene dall’acqua in eccesso e in una ciotola inserite tutti gli ingredienti del ripieno e lavorarli con le mani come per le polpette, fino ad ottenere un composto abbastanza compatto.

 

Tagliare pezzi di pasta e con l’aiuto di una sfogliatrice (io ho usato l’accessorio del kenwood) tirare la sfoglia molto sottile.

Formare delle piccole palline di ripieno (grosse all’incirca come delle nocciole) e disporle sulla sfoglia, a poca distanza l’una dall’altra.

Piegare la sfoglia e pizzicare la pasta tra una pallina e l’altra. Dopodiché tagliare i ravioli con la rotella, partendo dalla parte chiusa e muovendosi verso i due lembi sovrapposti. Appoggiare i vostri ravioli sopra a dei teli puliti e infarinati, infarinando leggermente di volta in volta.

Lasciate seccare per almeno un paio d’ore.

Per la cottura a vapore, appoggiare i ravioli, in una teglia non forata, aggiungervi un dito di acqua, senza sale, e cuocere a 100° per circa 5/6 minuti, a metà cottura controllare comunque il grado di cottura della pasta e muovere un po per evitare che vi si attacchi.

Quando i ravioli saranno cotti, saltateli in padella con burro e salvia e servite ben caldo con del parmigiano grattugiato.

 

 

Con questa ricetta partecipo all’MTC di questo mese

Commenti

  1. sono favolosi ale er come avevo vosto già la cottura a vapore m’incuriosisce molto.
    spero di avere occasione per provarla .
    io ti auguro un mega in bocca al lupo e un baciotto a tutta la prole

  2. Un super abbracciotto….sinceramente dopo la grande abbuffata di ieri oggi il cibo mi instomaca tutto, però se ti avanzano mettimeli in freezer, perchè immagino fossero deliziosi…

  3. Anche se sei arrivata in ritardo, son contenta che tu li abbia condivisi lo stesso, perché è sempre bello confrontarsi, a prescindere dalla gara. Continuo ad apprezzare tantissimo la cottura a vapore, quindi prima o poi s’ha da provarla 🙂
    Grazie!

  4. Non capisco, li cuoci in due dita d’acqua o al vapore?? qui sembra nell’acqua. C’è qualcosa che non ho capito?

Parla alla tua mente

*