Roast beef all’inglese light

 

Oggi ancora una ricetta light, il roast beef all’inglese, un piatto che noi consumiamo freddo e in questo periodo di caldo è davvero perfetto, lo preparo la sera e il giorno dopo lo affetto. Di solito la ricetta originale prevede che la carne vanga infarinata e massaggiata con la senape, io sono a dieta e voglio mangiare con tranquillità senza pensare che ci sia la farina, voi potete anche seguire la ricetta originale, però vi dico che se il pezzo di carne è buono, non servono tanti condimenti in cottura, basta un leggero condimento prima di servirla, e se vi fidate un po di me vi dico che ho sempre avuto un grande successo, perché tutto dipende dalla corretta cottura.

 

 

Difficoltà
Facile
Preparazione
10 minuti + riposo
Cottura
30/40 minuti
Costo
Medio
N° persone
6/8 persone

Ingredienti:

1 kg e mezzo di roast beef (o lombata)

olio evo q.b.

1 bicchiere di vino bianco

sale e pepe q.b.

 

Preparazione:

Mettete la carne in una capiente pentola a fondo alto con olio extra vergine di oliva sale e pepe a fuoco alto.

Fate rosolare bene su tutti i lati, dopo circa cinque minuti dovrebbe essere ben rosolato, bagnate con il vino e fate evaporare bene. Non dovrebbe servire aggiungere ulteriori liquidi perché la carne dovrebbe rilasciare il proprio sughetto ma se dovesse essere necessario perché magari il pezzo di carne è troppo magro potete aggiungere un mestolo di acqua. Insomma regolatevi, la carne non deve seccarsi.

Fate cucinare girando di tanto in tanto per venticinque minuti e poi spegnete e lasciate la carne nella pentola fino a completo raffreddamento con coperchio chiuso.

Se non avete pentole a fondo alto potete cuocere in forno:

Scaldate il forno alla massima temperatura, appoggiando il pezzo di carne su una teglia fonda con una griglia sotto (io uso quella in dotazione del forno ma va bene una teglia normale). Fatelo rosolare bene da tutti i lati, bagnate con il vino e dopo 10 minuti abbassate a 220°, salate e aggiungete un po di olio (io non lo metto perché essendo a dieta preferisco aggiungerlo a crudo). Per evitare che la carne si secchi, bagnate di tanto in tanto con il suo stesso succo. Continuate la cottura per circa 20 minuti ancora. Passato questo tempo, valutate la cottura, punzecchiando con un forchettone, se serve continuate ancora, dipende dalla grandezza del pezzo di carne.

Terminata la cottura, chiudete il pezzo di carne in un foglio di carta alluminio per 15/20 minuti e raccogliete il succo di cottura che servirà per condire poi il vostro roast beef.

Servite così semplicemente con il suo brodo di cottura, oppure con rucola grana olio sale e pepe. La carne va servita affettata finemente, con affettatrice o con un coltello molto affilato, va bene sia caldo che freddo, io l’ho preferisco decisamente a freddo.

Commenti

  1. E’ uguale a come lo fa la mia mamma, lei però prima lo massaggia con un po’ di sale grosso e aromi (salvia e rosmarino)…
    Bravissima!!!!!

  2. Mamma ha una ricetta speciale per il roast-beef ma non credo sia in versione light. Farò tesoro dei tuoi suggerimenti, grazie cara, buon inizio settimana.

  3. Christine anne luke dice:

    Io lo faccio uguale a te soltanto lo sfumo con un po di cognac o brandy – viene un sugetto molto gustoso.

  4. marica dice:

    Avendo le pentola con fondo doppio non e’ che diventi troppo cotta la carne a lasciarla dentro fino al completo raffreddamento ?

Trackbacks

  1. […] Il roast beef all’inlgese […]

Parla alla tua mente

*