Torta della nonna

Alzatina special IVV

 

Buongiorno a tutti, rieccomi spuntare dal mio letargo “quasi” primaverile (che poi letargo non è, solo che sono super impegnata), con la torta della nonna, questa deliziosa ricetta classica e conosciutissima. Finalmente dopo diverse prove e varie ricerche, ho trovato la ricetta che mi soddisfa, sembra quella che si trova nei ristoranti :D, anche perché voi non lo sapete ma il mio cestino dell’immondizia si e di prove per trovare la buonissima torta della nonna, o crostata con crema e pinoli, ne ho fatte decine.

Pensate che, essendo io a dieta, l’ho mandata ai dipendenti della pizzeria e mio marito ha detto che i due terzi sono spariti in un battibaleno :D, eh si perché ieri mi sentivo tentata di assaggiarla, avevo una giornata no, avevo fameeeeeeee (ma non perché non avevo mangiato anzi, solo che sembrava che il mio stomaco non avesse fondo), ma non potevo gettare al vento i miei sacrifici dietetici, 7 kili persi in soli 17 giorni non sono pochi e mi soddisfano pienamente :).

Questa ricetta della torta della nonna, l’ho presa dal ricettario “DOLCI TENTAZIONI – Sapori di Casa” che ho trovato come inserto sul numero di “Famiglia Cristiana” di questa settimana, un piccolo ricettario che sembra il classico quaderno delle ricette di famiglia, con anche, un capitolo dedicato alle basi. Credo che lo troverete ancora in edicola, e se così non fosse potete acquistarlo on line sul sito dei periodici San Paolo. Con i prossimi numeri, inoltre usciranno una collana di ricettari “Sapori di Casa”, dedicato a ricette sane e genuine ispirate alla cucina di una volta. Di seguito vi lascio la ricetta di questa deliziosa Torta della nonna, con le mie piccole modifiche.

 

 

 

 

Difficoltà
Media
Preparazione
1 ora + riposo
Cottura
45 minuti
Costo
Basso
N° persone
teglia da 28

 

Ingredienti:

per la frolla

250 gr di farina petra 5

80 gr di zucchero di canna grezzo

40 gr di zucchero a velo

100 gr di burro bavarese

1 uovo

1 tuorlo

1 limone bio (la buccia grattugiata)

un pizzico di sale

una puntina di lievito per dolci

per la crema

1 l di latte

100 gr di zucchero

6 tuorli

50 gr di farina

1 limone

20 gr di burro bavarese

zucchero a velo

pinoli

 

preparazione:

Con la planetaria o con la frusta elettrica montate i tuorli con lo zucchero fino a formare un composto spumoso, il burro sciolto e la farina.

Fate bollire il latte con la buccia del limone (che toglierete prima di inserire il composto di uova), possibilmente in un pentolino antiaderente, e aggiungetevi il composto montato e fate cuocere per un minuto circa mescolando con una frusta (appena vedrete che il latte sale sopra al composto di uova montate, quello è il momento giusto per iniziare a mescolare), coprite con la pellicola che si appoggia direttamente alla crema e mettete in congelatore per raffreddare immediatamente.

Preparate la frolla

In una ciotola lavorate, il burro, che avrete tenuto fuori dal frigo per 1/4 d’ora, la buccia grattugiata del limone e lo zucchero a velo e aiutandovi con le fruste a mano amalgamate velocemente le uova.

Sul piano di lavoro mettete la farina setacciata con il lievito e il pizzico di sale, fate un buco al centro e aggiungetevi il composto di uova, lavorando molto velocemente, per evitare di scaldare il burro, fino a formare una palla liscia. Tra due grandi fogli di carta forno appiattite il panetto di pasta frolla e fatelo riposare o in congelatore per 15 minuti o in frigo per 1 oretta o due circa, in questo modo il burro si solidifica e rende più sodo l’impasto.

Preriscaldate il forno a 180°.

Imburrate e infarinate una teglia da 28 cm con fondo amovibile, rivestite con la frolla, bucherellate il fondo di quest’ultima con i rebbi di una forchetta e versatevi la crema, che livellerete bene con una spatola. Cospargete con i pinoli affossandoli un pò nella crema.

infornate per circa 45 minuti (con il mio forno), ma controllate bene magari il vostro forno cuoce più in fretta, appena vedete che la crema si rapprende, ma non troppo, muovendo la teglia deve ancora un po tremare, a questo punto è pronta.

Tirate fuori, lasciate raffreddare prima di sformarla, altrimenti rischia di rompersi.

Questa frolla è perfetto per questo tipo di preparazione, è croccante, e a contatto con l’umidità, dopo qualche ora è davvero perfetta e buona.

Commenti

  1. E’ uno dei miei dolci preferiti in assoluto!

  2. Ale, uno spettacolo! La torta è spaziale, la tua è perfetta. La tua ricetta è molto interessante, mi piace moltissimo. La conservo per poterla fare quanto prima!!!
    bacioni, Clara

  3. Una bontà!!!

  4. E’ la torta che piace più di tutto, è perfetta in ogni occasione

  5. golosa, buona buona buona,un bacione e buona serata

  6. Adoro questa torta.. Ti è venuta splendidamente!!

  7. Innanzitutto bravissima per avere tenuto duro e resistito alle tentazioni. Io, non riesco a scendere più sotto dei 3 chili che ho perso perchè continuo a *porcheggiare*….
    Poi una tentazione così è difficile farsela scappare. Ho anch’io la mia *ricetta* del cuore, azzeccata dopo tanti e tanti tentativi ma la tua è sicuramente da provare… appena mi riuscirà di perdere un altro chilo: si dovrà pur festeggiare no?
    Buona notte.
    Nora

Trackbacks

  1. […] ricordate il post della torta della nonna qui? Se vi ricordate la ricetta l’avevo presa da un ricettario che Periodici San Paolo mi aveva […]

  2. […] Recipe and Photos credit to mammapapera.it […]

  3. […] Recipe and Photo credit to mammapapera.it […]

  4. […] Mix egg yolks with sugar and add melted butter and flour. Bring the milk to the boiling point and add the mixture. Then prepare the pastry and layer the dough onto the baking sheet. Pour in the cream and sprinkle nuts. Bake for 45 minutes, let it cool and enjoy.{found on site}. […]

Parla alla tua mente

*