Marco Bianchi: #sfidaincucina con le mamme blogger!

Alla telefonata di Alessandra in cui mi chiedeva se volevo essere ambasciatrice di Mamma Papera a una serata in cucina con il grande chef ricercatore Marco Bianchi, come potevo dire di no? Specialmente quando c’è da stare ai fornelli e imparare qualcosa di nuovo, come posso non mettermi in prima fila?

Ecco, quindi, che mercoledì scorso, con il tempo uggiosissimo di Milano, mi sono recata a “Il luogo ideale Spazio Eventi” per prendere parte a questa divertente e, soprattutto, emozionante serata organizzata da Fattore Mamma in collaborazione con Hansaplast, sponsor ufficiale dell’evento, che ci ha fatto testare in anteprima il nuovissimo cerotto Elastic + in tessuto non tessuto, resistente all’acqua e molto flessibile che ci permette di lavorare comodamente nonostante le piccole (o grandi) fastidiose ferite che possono capitare maneggiando coltelli e altro in cucina.

A prendere parte a questa serata, però, c’erano anche i bellissimi e bravissimi bambini delle nostre mamme blogger, che guidati da Miss Paola Sucato, in arte Ci_Polla, si sono divertiti a mettere le mani in pasta dando sfogo alla loro fantasia e creando anche loro qualcosa per la cena, ossia pizzette e biscottini favolosi!

Ma veniamo alla lezione di cucina del nostro grande chef Marco Bianchi! Quali trucchi e quali segreti di quali ricette ci avrà svelato?
Ve lo dico subito: sushi  di verza e tonno e mojito analcolico!
Ricette più che adatte alle mamme in dolce attesa (ma anche a chi non ama il pesce crudo) e ai bambini, i quali possono pasteggiare in totale tranquillità sorseggiando un gustoso drink senza incorrere in possibili intossicazioni o infezioni causate dal pesce crudo e possibili sbornie (eheheh, non è geniale questo menù!)

E dopo le minuziose spiegazioni del nostro maestro, ecco arrivare il momento della grande #sfidaincucina tra mamme blogger nella riproduzione di queste originali ricette, by chef Marco Bianchi!

Una volta divise in coppie, quindi, si è dato il via alla sfida e come mia compagna di avventura ho avuto l’immenso piacere di avere al mio fianco una mamma e una blogger con i fiocchi che da tempo speravo di incontrare di persona, la dolcissima Vaty del blog “A Thai pianist“. Una donna solarissima, bellissima, simpaticissima, bravissima cuoca e fotografa!
Che dire, poi, della sua piccola Sophia? Una piccola chef in miniatura  dovevate vederla come si destreggiava bene in cucina! Cosa farà da grande ancora non si sa, ma sicuramente sarà una grande artista come la mamma.

Scoprire, poi, che la sintonia avvertita nelle semplici chiacchierate su facebook e sui nostri rispettivi blog è reale e non solo virtuale, per me è stato super! E nonostante fossimo state delle allieve poco diligenti a causa del “morbo reflex” che ti costringe a fotografare ogni cosa e ogni singolo istante (guai se non lo fai), distraendoci così, molto facilmente, tra una spiegazione e l’altra, grazie al gioco di squadra che si è creato sin da subito, senza aver neanche bisogno di parlare troppo, siamo riuscite a portare a termine la nostra missione, conquistando con grande sorpresa il podio delle vincitrici 😀 con i nostri sushi fusion arricchiti alcuni con basilico, altri con erba cipollina e altri ancora con i semi di sesamo, più un condimento extra di salsa di soia e wasabi al loro interno!

P.S. La ricetta base ve la lascio in fondo al post, voi sbizzarritevi come abbiamo fatto io e Vaty a mixare gli ingredienti come più vi piace. 😉

Questa per me è stata veramente una serata densa di emozioni, non solo per l’inaspettata vittoria (perchè credetemi è stata un’impresa non facile, nonostante ami immensamente cucinare io il sushi preferisce mangiarlo al ristorante e non farlo a casa!), ma anche perchè ho incontrato l’affascinante chef scienziato, imparato alcuni dei suoi segreti in cucina, conosciuto le simpaticissime mamme blogger con cui è stato bello sfidarsi ai fornelli, cucinare, divertirsi insieme, chiacchierare, twittare e cenare in compagnia!

Opss… avrei un sacco di cose da raccontarvi ancora, ma mi sa che mi sono dilungata già un pò tanto, quindi, ora vi lascio le ricette della serata per provare a farle a casa anche voi (meritano, fidatevi sono deliziose), ma prima vi segnalo questo interessantissimo concorso promosso da Hansaplast che vi permetterà di vincere, udite udite, un “corso di cucina con Marco Bianchi a casa vostra” e 10 abbonamenti alla rivista “La cucina italiana”.
Cliccate quì per scoprire come partecipare al concorso “Chef a domicilio” e vincere uno dei suoi interessantissimi premi!

Sushi di verza e tonno (per 20 persone)

Ingredienti:

5 tazza di riso orientale per sushi
10 scatolette di tonno all’olio di oliva
10 tazze di acqua
50 foglie di verza
10 cucchiaioni di aceto di mele
5 cucchiaione di zucchero di canna
5 cucchiaino di sale
10 carote lessate
20 cetrioli sottaceto di grandi dimensioni
5 avocado
salsa wasabi (o rafano)
5 cucchiaione di semi di sesamo tostati
20 cucchiai di salsa di soia

Procedimento:

Come prima cosa sbollentate in acqua le foglie di verza per circa 2 minuti e quindi scolatele e fatele raffreddare su un panno da cucina pulito. Con la stessa acqua di cottura lessate le carote.
Fate quindi cuocere il riso come vuole la cucina orientale, ovvero portate a bollore 2 tazze di acqua, aggiungete 1 tazza di riso (il rapporto deve essere il doppio di acqua rispetto al riso) e quindi il sale e lo zucchero.
Cuocete con il coperchio per circa 12 minuti, mescolando di tanto in tanto. Aggiungete l’aceto di mele e spegnete la fiamma; lasciate riposare per circa 20-30 minuti, in modo che il vapore gonfi completamente i chicchi di riso.
Fate raffreddare per bene. Nel frattempo tagliate e listarelle le carote lessate, i cetrioli e  l’avocado.
Inizia l’assemblamento degli ingredienti: disponete su uno dei due lati di ciascuna foglia di verza 3 cucchiaioni di riso circa e appiattitelo con le dita delle mani inumidite di acqua tiepida, adagiate sopra lo strato di riso il tonno sbriciolato, le carotine lessate, pezzetti di avocado e/o cetriolo sottaceto e salsa wasabi leggermente diluita in acqua calda (ne basta un cucchiaione).
Arrotolate con estrema pazienza, pressando per bene per tutta la lunghezza del cilindro.
Con un coltello ben affilato tagliate in cilindretti e decorate con semi di sesamo.

Mojito analcolico (per 2 persone)

Ingredienti:

500 ml di spremuta di pompelmo (non zuccherato ma 100% spremuta)
15 o più foglie menta fresca
1 o 2 cucchiai  di zucchero mascobado (lo potete trovare nei negozi naturasi) o zucchero di canna
ghiaccio qb

Procedimento:

Pestate nel mortaio la menta con lo zucchero (attenzione a non fare un pesto di menta). Versate un poco di succo di pompelmo nel mortaio, mescolate con un cucchiaio e suddividete il composto nei bicchieri pieni di ghiaccio. Se necessario, rabboccate con altro succo di pompelmo. Guarnite con foglie intere di menta e buon drink!

Articolo scritto da Giovanna Hoang

Commenti

  1. Carissima Giovanna,
    allora devo anche ringraziare Alessandra per averti inviata come ambasciatrice di Mamma Papera! Perchè grazie a lei, ma anche a tutto lo staff organizzativo, ho avuto l’onore di poterti conoscere dal vivo. Sai, da tempo ammiravo le tue collaborazioni, tra DIY e ricette mooolto particolari, il tutto corredati da foto davvero notevoli!
    Essere stata in coppia con te e vederti “lavorare” dal vivo, è stato un enorme piacere!
    E che dire della nostra inaspettata vittoria poi? Hehe, ancora non ci credo! 🙂
    Anche se lo devo confessare: il merito è tutto tuo! i tuoi sushi (o uromaki, come li chiamo io;-), erano perfetti, oltre che buonissimi, insomma delle vere chicche.
    E tu sei una donna così in gamba, determinata, e con un talento da far paura! Oltre che estremamente bella e affascinante, ma ciò: MACCHETTELODICOAFARE! 😉
    Ora basta con i complimenti, altrimenti non ci crede più nessuno!
    Ancora, grazie Giò, grazie Ale, per avermi dato la possibilità di vivere insieme questa esperienza!
    ps un caro saluto anche da Sofia!!
    Vaty

  2. Che bella storia di vita, un’esperienza davvero interessante e dalle tue parole davvero emozionante. Quasi quasi ti invidio, invidia buona s’intende 😉

  3. Bellissimo! sicuramente proverò le ricette 🙂

Trackbacks

  1. […] sfida tra i fornelli è finita qui, con la meritata vittoria del team composto da Giovanna per MammaPapera e Vaty di A thai pianist e la menzione speciale per Domitilla e Barbara ma la serata è continuata […]

Parla alla tua mente

*