Pizza in teglia soffice

 

Adoro mangiare la pizza e fare la pizza in teglia a casa. Molti mi dicono ma hai la pizza che fa tuo marito a disposizione tutte le volte che vuoi, come si fa a casa di pizzaioli volere la pizza? ehehhehe, beh mio marito fa la classica pizza d’asporto quella sottile e tonda e i miei figli adorano la pizza in teglia e la mangiano sempre volentieri e per me farla in casa e sempre un modo per trovare e provare ricette che prima o poi potrebbero tornarmi utili anche per la mia attività, che penso di espandere. Questa volta ho voluto ottenere un impasto soffice, ma dalla crosta croccante, altre volte provo la pizza croccante, e questa credetemi è una goduria unica e poi il kamut ci sta davvero bene.

Sono sicura che questa pizza, ispirata al metodo Bonci, sia di vostro gradimento e se la provate fatemi sapere :).

 

Difficoltà
Facile
Preparazione
15 minuti + riposo
Cottura
20 minuti
Costo
Basso
N° persone
6/8 persone

 

 

 

Ingredienti

250 gr di Kamut

250 gr di manitoba

16 gr di lievito madre secco oppure 8 gr di lievito di birra

400 gr di acqua

1 cucchiaino di zucchero

1 cucchiaio di olio evo

15 gr di sale

per la salsa

1/2 litro di conserva di pomodoro

2 spicchi di aglio

origano

Preparazione:

In una ciotola capiente, mettete la farina, il lievito e il miele e con una forchetta iniziate ad amalgamare tutti gli ingredienti, tranne il sale e l’olio che metterete alla fine, aggiungendo l’acqua gradatamente, senza preoccuparvi che l’impasto si smolli troppo è normale, appena avete finito di mettere l’acqua aggiungete il sale e l’olio e amalgamateli bene al composto, spolverate abbondantemente di farina e con una spatola in silicone iniziate a piegare l’impasto fino ad ottenere una massa compatta a ancora molto molle. Fate riposare 10 minuti, infarinate abbondantemente spianatoia e  impasto e lavorate con le mani infarinate. Ponete a riposare altri dieci minuti e ripetete questa operazione per un altra volta. Prendete l’impasto e lavoratelo fino ad ottenere un impasto molto morbido ma che si può maneggiare, formate a palla, mettete in ciotola, coprite con coperchio o pellicola. Mettete in frigo per tutta la notte o comunque per circa dodici ore. Passato questo tempo l’impasto sarà comunque lievitato ma non del tutto, quindi tirate fuori e fate completare la levitazione fino al raddoppio.

Preriscaldate il forno, io a 280 gradi ventilato, ma se non avete queste temperature mettete il massimo del vostro forno.

Adesso le possibilità sono diverse, in base ai vostri gusti se volete la pizza bella alta così, prendete la leccarda del forno, coprite con carta forno, oleate e stendete la pasta con le mani unte di olio in modo più uniforme possibile, se vedete che l’impasto si ritira lasciatelo li 5 minuti e riprendete con questa operazione vedrete che l’impasto si stenderà bene :). Fate lievitare per un’altra ora circa.

Finché la pizza lievita preparate la salsa di pomodoro con l’aglio e l’origano. in una padella mettete due cucchiai di olio evo, e fatevi soffriggere l’aglio, versate la salsa, e fate cucinare, come siete soliti fare, aggiungete origano a piacere e a questo punto è pronta per essere utilizzata e distribuitela sulla pizza.

Procedete con la cottura finché la pizza sarà completamente bella dorata anche sul fondo.

 

Se volete un effetto più basso della pizza, togliete 1/3 dell’impasto che utilizzerete per fare una pizza più piccola, e i 2/3 utilizzateli per la leccarda.

O ancora, se preferite potete fare delle pizze tonde e sottili. Decidete voi in base a quello che preferite.

Beh una pizza spettacolare, davvero.

Commenti

  1. Francy dice:

    Ho il lievito madre fresco, posso usare quello??? È in che dosi???

    • Mammapapera dice:

      certo che puoi fai così, usa 150 gr di lievito madre, 400 di farina e 350 di acqua, poi per la farina di spolvero quella deve essere abbondante perchè poi se la assorbe in automatico

  2. Sarà una tortura aspettare le dodici ore di lievitazione… 😉

  3. Io uso sempre la farina di kamut per preparare il pane in casa, ed ha un sapore buonissimo! La tua pizza sembra fantastica 🙂

  4. Si davvero spettacolare e immagino indubbiamente buona

  5. a casa mia invece la pizza si fa solo se l’impasta mio marito…che pigrona che sono! la tua mi fa venire proprio voglia di mettermi all’opera! 🙂

  6. mmmmmmmm…è semplicemente uno spettacolo!!!!!!!!!!!
    Noi la pizza la facciamo sempre di sabato sera………

  7. Annotata, devo provarla..

    Not Only Sugar

  8. SEi sempre favolosa nelle spiegazioni e come sempre mi segno anche questa! Un abbraccio

  9. bellissima..come tutte le tue ricette..ma posso sostituire la farina di kamut con dell’altra farina? grazie per la risp. <3

    • Mammapapera dice:

      certo puoi mettere tutta manitoba o 350 di manitoba e 150 di zero 0 di 00, puoi usare il farro, 350 di manitoba e 150 di semola rimacinata di grano duro

  10. Che bonta’!

  11. Certo poi di fronte a sta delizia tutti i miei pensieri di dimagrirelapancia spariscono :p !!
    Buonissima grazie.

  12. antonella dice:

    ieri mattina ho rinfrescato 150 grammi di lievito madre rinfresco con più liquido tipo lievitino lasciato nella planetaria coperto nel pomeriggio ho unito tutti gli ingredienti per la pasta della pizza ho lasciato l’impasto molto morbido steso nella teglia e lasciato lievitare in forno spento…miracolo la pizza è venuta buona senza aspettare 12 ore…..

  13. Zucchero o miele?
    Grazie

  14. Semplicemente fantastico! Proverò senz’altro questa ricetta.
    Grande!

    Elisa

  15. Adriana dice:

    Innanzitutto complimenti sia per le spiegazioni che per la parte fotografica! Una domanda, a casa ho della farina Petra 1 e 3 quale mi consigli? E quanta acqua dovrei usare sempre per un impasto da 500gr? Il lievito secco ed il miele lo sciolgo in un pò d’acqua?

    • Mammapapera dice:

      ciao adriana decisamente la tre, segui la ricetta cos’ com’è, perchè la petra è una farina che si adatta a tutte le ricette quindi non dovresti avere problemi so che altri l’hanno usata per questa ricetta per quanto riguarda lievito secco e miele io il lievito secco non lo sciolgo lo mescolo alla farina mentre il miele pure òlo aggiungo cosinell’impasto ma puoi scioglierlo nell’acqua vedi come ti trovi meglio non intacchi per nulla il risultato, mi raccomando al lievito non usare lievito di birra secco ma LIEVITO MADRE SECCO che trovi nel natura si, io uso antico molino rosso

  16. Squisita! Croccante fuori e soffice dentro…Appena il tempo di tirarla fuori dal forno ed era già finita! Grazie e complimenti per il blog!

Parla alla tua mente

*