Liberiamo una ricetta: minestra di cavolfiori

 

Anche quest’anno, come l’anno scorso, partecipo con piacere all’evento liberiamo una ricetta, un giorno in cui chiunque volesse può liberare la propri ricetta del cuore, se volete vedere i dettagli vi invito a dare un occhiata qui. In questa occasione ho deciso di pubblicare un classico della mia famiglia, una delle ricette che propongo spesso perché ci piace tanto e che mi  è stata tramandata da mia mamma, la minestra di cavolfiori, un piatto semplice semplice e che è perfetto per queste giornate grigie e fredde.

 

Difficoltà
Facile
Preparazione
10 minuti
Cottura
45 minuti
Costo
Basso
N° persone
6

Ingredienti:

300 gr di ditalini rigati

1 cavolfiore piccolo

2 cucchiai di concentrato di pomodoro doppio

1/2 cipolla

2 cucchiai di olio di oliva

acqua quanto basta

sale e pepe q.b.

Preparazione:

Lavate e tagliate il cavolfiore in cimette. In una capiente pentola, fate soffriggere la cipolla nell’olio, aggiungete il cavolfiore e fate insaporire insieme alla cipolla. Coprite con acqua e fate cuocere a fuoco medio fino a bollore. Quando raggiunge l’ebollizione abbassate la fiamma e fate cuocere fino a completa cottura a questo punto aggiungete  sale e pepe q.b, il concentrato di pomodoro io ho usato quello triplo, e fate cuocere fino a che i pezzi piccoli del cavolfiore si sfaldano, passatene un po al minipimer e se serve aggiungete ancora acqua. Come potete notare non ho usato brodo in quanto il cavolfiore produrrà già di per se un gustoso brodo vegetale, ottimo da assaporare. Quando raggiunge di nuovo il bollore, buttate la pasta e fatela cuocere al punto giusto, servite ben calda, ottima con dell’ottimo formaggio grattugiato. Se al posto della minestra preferite la zuppa, basta omettere la pasta e servire con dei crostini.

Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web.

http://www.mammafelice.it/2013/01/14/liberiamo-una-ricetta-edizione-2013/

 

Commenti

  1. che bella ricetta ale 😀 la farò sicuramente e ti penserò 🙂 ciao, complimenti

    Federica 🙂

  2. le minestre scaldano sempre il cuore e non solo….
    Bella ricetta, tradizionale e confortante…brava Ale!

  3. deliziosa

  4. un modo nuovo, per me, sano e gustoso per assaporare il cavolfiore, lo proverò di sicuro!!!!

  5. Adoro le zuppe e mi piace un sacco sperimentarne di nuove! Grazie per la ricetta che sicuramente sperimenterò presto!

  6. Io invece ho partecipato per la prima volta a questa iniziativa, notata grazie a Mela Zenzero. E questa zuppa devo assolutamente provarla, perchè io impazzisco per i cavolfiori…è finita nella lista dei piatti da provare al più presto ;)! Se la provassi senza la pasta, dici che la ricetta funzionerebbe comunque?

Parla alla tua mente

*