Panini dolci cremonesi con pasta madre o lievito di birra e video tutorial

 

Che ne dite di questi panini dolci? Sono dei Cremonesi dolci presi da una ricetta di Giorilli che ho riadattato alla pasta madre. Però viste le vostre richieste nelle mie precedenti ricette di pane, ho deciso di mettervi sia la ricetta dei panini con pasta madre così come l’ho fatta io sia la ricetta con lievito di birra da fare in giornata o con la lievitazione in frigo in modo da rendere le cose più semplici. Questi panini dolci sono davvero molto buoni, non sono difficili da preparare perché hanno comunque un impasto diretto, però c’è la difficoltà della formatura ma qui ho pensato di fare un video tutorial, in modo da aiutarvi un attimino, non è proprio difficilissimo basta solo capire come iniziare 😀 e poi dopo due o tre panini sbagliati riuscirete ad ottenere un ottimo prodotto. IO ho preparato 20 di questi panini dolci di cui la metà li ho congelati in modo da scaldarli alla mattina e farcirli con nocciolata o marmellata così i miei figli possono portarli a scuola o mangiarli prima di uscire.

 

 

cremonesi con pasta madre

 

 

Difficoltà
Media
Preparazione
1 ora + riposo
Cottura
15 minuti
Costo
Basso
N° persone
20 panini

 

Ricetta con pasta madre.

Ingredienti:

400 gr di farina “0” o manitoba + 50 gr se dovesse servire

150 gr di latte

100 gr di latte di soia

150 gr di pasta madre

1 uovo da 50/60 gr

80 gr di zucchero

10 gr di sale

75 gr di burro

1 stecca di vaniglia bourbon

Preparazione:

 

 

Nella ciotola della planetaria, sciogliete la pasta madre con i liquidi, aggiungetevi 300 gr di farina e sempre con la frusta a kappa amalgamate bene il tutto. Sbattete l’uovo e aggiungetene 1/3, poi metà dello zucchero e spolverate con un cucchiaio di farina, aggiungete 1/3 di uovo e lo zucchero rimanente e ancora un pò di farina, ancora 1/3 di uovo, il sale e la farina rimanente (dei 400 gr). Fate incordare l’impasto e appena risulterà elastico come in foto, cambiate il gancio, mettete l’uncino e iniziate a lavorare, portando a velocità 1.

Poco per volta aggiungete il burro a piccoli pezzi e fatelo assorbire lentamente con i pistilli della vaniglia. Se dovesse servire potete spolverare con della farina di tanto in tanto, questo dipende dalla farina che utilizzate, considerate che l’impasto risulterà comunque molto molle e in tutto ci metterà circa mezz’oretta per incordarsi come vedete nella terza foto. Alla fine dovrà risultare, semi lucido, liscio e morbido, appiccicoso ma maneggiabile.

 

 

Quando l’impasto sarà ben incordato ed elastico, versatelo, aiutandovi con una spatola, su una spianatoia infarinata e formate una palla (la prossima volta farò le foto di come formo io la palla ^_^), mettete in una ciotola a lievitare, coprite con pellicola e mettete in luogo caldo, io ho messo nel forno spento, fate raddoppiare. Riversate nella spianatoia infarinata, sgonfiate l’impasto, fate qualche piega e rimettete nella ciotola coperta e mettete in frigo per 12 ore. La mattina seguente, tirate fuori dal frigo, lasciate un paio di orette in modo che si riscaldi un pò l’impasto, dopo di che spezzate l’impasto in palline da 50/60 gr (ovvero dividete l’impasto).

 

 

Ricavate dei pezzi di pasta pari a 50/60 gr, lavorate ogni pezzo, schiacciatelo e dategli una forma rettangolare, come vedete in foto, dopo di che arrotolate a filone.

 

 

Appena avrete completato con tutti i pezzi, lasciate lievitare fino al raddoppio. Io li ho messi nella teglia con carta forno leggermente infarinata e ho coperto con pellicola per evitare che l’impasto potesse seccarsi.

 

 

 

 

Appena l’impasto avrà raddoppiato, iniziate con la formatura vera e propria. Arrotolate ogni filoncino, formandovi un salsicciotto (guardate il video tutorial), Formate una specie di 9, intrecciate la coda inferiore verso l’interno e poi quella superiore facendola spuntare verso l’alto. Mettete su una teglia con carta forno, i panini devono stare ben distanziati, spennellate con uovo e coprite con pellicola. Fate raddoppiare. Lucidate di nuovo con il tuorlo d’uovo e mettete in forno a 180° per circa 15 minuti, appena saranno dorati sono pronti.

A cottura ultimata, fate bollire acqua e zucchero a velo a pari quantità e lucidatevi i panini utilizzando un pennello.

 

Ricetta con lievito di birra.

Ingredienti:

500 gr di farina 0 o manitoba

225 gr di latte (se volete potete fare 125 + 100 di latte di soia, ma non è necessario)

20 gr di lievito di birra (se non avete fretta potete diminuire la dose)

1 uovo da 50/60 gr

80 gr di zucchero

10 gr di sale

1 stecca di vaniglia

Preparazione:

Impastate gli ingredienti come spiegato sopra, solo che scioglierete il lievito di birra invece della pasta madre. Fate lievitare per circa 60 minuti a temperatura ambiente e 60 minuti circa in frigo se volete fare tutto in giornata oppure lasciate in frigo per 12 ore. Procedete come sopra, le differenze le vedrete sui tempi di lievitazione.

Commenti

  1. Ciao Alessandra, mi piacciono molto i tuoi panini, una curiosità: come mai usi due tipi di latte (soia e vaccino)? Io uso solo latti vegetali e non uso uova, quindi li proverò senza l’uovo e col latte di soia, ti farò sapere che ne viene! Ciao!

    • Mammapapera dice:

      allora la ricetta prevede il late, però il latte di soia che contiene la lecitina aiuta la lievitazione e mantiene più soffice il pane
      quindi siccome ne avevo in frigo aperto ne ho sostituito una parte, per le uova non so se va bene perché l’impasto brioschato lo prevede, prova e fammi sapere magari ti cito per la versione senza uova 🙂

  2. Ale sono meravigliosi!!! *____* E c’è anche il videooo!!!!
    Non sapevo del latte di soia, cioè sapevo della lecitina ma non avevo collegato le due cose… si vede che di panificazione so poco e niente!! 😛
    Complimentissimi, sei veramente brava…anche se questo già lo sai!!!! <3

    • Mammapapera dice:

      grazie stellina, per il latte di soia, l’ho scoperto da poco anche io ^^ quindi non sei l’unica ihihihihihi

  3. ale finalmente eccoli mi piacciono tantissimo sono favolosi li devo provare assolutamente , il tutorial poi utilissimo .p.s. ci siamo quasi per metà novembre mi trasferiscooooo il blog che credevi ^.^

  4. dici che ci provo? le fai sembrare sempre così facili tu! Magari domenica prossima 🙂 grazie

  5. grazie per la ricetta anche con il lievito di birra e tutorial, sei fantastica!

  6. Mi piace…………ottima ricetta

  7. Ciao cara…..che bello ritornare a fare i miei giretti sui blog…bella ricetta, ma dimmi una cosa…posso sostituire il latte di soya con altro latte normale?? Intanto sei diventata di una bravura incredibile…baciottini, Flavia

    • Mammapapera dice:

      ciao bellissima e che bello vederti qui ^^
      ti rispondo e ti dico che la ricette prevede solo latte normale quindi vai tranquilla ^^
      fammi sapere se li provi e grazie tesora detto da te per me è un orgoglio

  8. Ma che belli questi panini la forma originale e del latte di soia bhe!!! Bella scoperta brava Ale

  9. Aleeeee…sono proprio carucci !^_^
    belli belli!

  10. noooooooo anche il video tutorial sei mitica 😀 ed io copio, copio 🙂

  11. Ciao Ale,

    è la prima volta che ti scrivo … mi sa che ho combinato un guaio … al posto dello zucchero per fare questi meravigliosi panini dolci ho usato del miele … spero che funzioni lo stesso e che non debba buttare via tutto mi dispiacerebbe tantissimo, tu cosa ne pensi, hai qualche consiglio da darmi? Grazie

Trackbacks

  1. […] Panini dolci cremonesi e video tutorial […]

  2. […] Panini dolci cremonesi e video tutorial […]

  3. […] Panini dolci cremonesi e video tutorial […]

  4. […] Media Preparazione 1 ora + riposo Cottura 15 minuti Costo Basso N° persone 20 panini VAI ALLA RICETTA >>> QUI var _lwl = _lwl || []; _lwl.push(['id', '5503037492cde7875dda35c2']); (function() { var lwl = […]

Parla alla tua mente

*