Torta gelato fragola e fior di latte senza gelatiera

Oggi vorrei proporvi la torta gelato di compleanno della mia piccola Michelle che ieri ha compiuto 5 anni, volevamo fare uno zuccotto alla nutella e amaretti, ma poi Michelle ha deciso che voleva la fragola, perché lei è una principessa e le principesse hanno tutte le cose rosa.

A dir la verità voleva che la sua torta fosse una torta barbie, ma non ce l’ho fatta, non perchè fosse difficile ma perchè non avevo avuto tempo di acquistare la bambola, ma lei è stata comunque felice così, anche perché le fragole le ha messe lei e quindi si è sentita soddisfatta di aver partecipato alla realizzazione della torta.

In questa occasione ho colto la palla al balzo per partecipare all’mtc di questo mese, la prima ricetta di una lunga serie :D, anche perché dopo essermi scervellata tra le tabelle di Mapi, aver fuso gli ultimi neuroni che mi restavano e aver buttato via la prima prova da una ricetta presa da un noto giornale, non potevo non essere entusiasta perchè le sue ricette meritano davvero :).

La ricetta che vi propongo oggi però è valida se eseguita con alcune variazioni, cioè quando stavamo servendo la fetta, alcune parti del pan di spagna erano congelate mentre il gelato era molto morbido. Quindi se dovessi rifarlo, farei un biscuit senza bagnarlo, anche perché il gelato lo bagnerebbe già abbastanza oppure utilizzerei dei biscotti secchi tipo oro saiwa, e non il pan di spagna, detto ciò sono convinta che alcuni di voi sapranno darmi le giuste risposte a questo mio dilemma, in che cosa ho sbagliato? le risposte che mi sono data sono corrette?

Non che non fosse buona, Michelle continua a dire che era speciale (ahhahahha), però non era perfetta almeno secondo la mia modesta opinione.

 

Difficoltà
Media
Preparazione
2 ore + riposo
Cottura
30 minuti
Costo
Medio
N° persone
30

 

Ingredienti:

Pan di spagna o biscuit o biscotti secchi

250 ml di panna fresca

fragole per decorare

cocco rapè q.b.

per il gelato al fior di latte:

4 tuorli

300 gr di zucchero

450 ml di latte

400 ml di panna fresca

1 bacca di vaniglia bourbon

per il gelato alla fragola (base di Mapi)

500 ml latte fresco intero

500 gr di fragole

200 gr zucchero semolato

6 tuorli

la scorza di 1 limone grattugiata

2 cucchiai di acqua

2 cucchiai rasi di zucchero semolato

1 bacca di vaniglia Bourbon

 

 

Preparazione:

Preparate la base del gelato (procedimento da fare in due volte sia per il gusto fragola che per quello fior di latte), io ho usato il procedimento di Mapi:

  1. Tagliare a metà il baccello di vaniglia e metterlo in un pentolino insieme al latte e a metà dello zucchero.
  2. Mescolate per sciogliere lo zucchero, poi mettere sul fuoco e portate quasi a bollore. Spegnere, coprire e lasciare in infusione per almeno 15 minuti in modo da aromatizzare il latte.
  3. Montate i tuorli con zucchero rimanente fino ad ottenere un composto spumoso che avrà triplicato il suo volume.
  4. Rimettete il latte sul fuoco, portatelo quasi a bollore e versatelo a filo sulle uova che stanno montando con la frusta.
  5. Mettete il composto in una capiente pentola sul fuoco e fate addensare la crema inglese fino a quando non velerà il dorso di un cucchiaio, portandola alla temperatura di 85°.
  6. Togliete la pentola dal fuoco e immergete la base in una ciotola con acqua e ghiaccio mescolando di continuo in modo da raffreddare il composto uniformemente. Se l’acqua si intiepidisce cambiatela aggiungendo ancora ghiaccio.
  7. Quando la crema sarà fredda trasferirla in un barattolo a chiusura ermetica (lasciandoci ancora dentro il baccello di vaniglia) e far riposare in frigo almeno un’ora.
  8. Estrarre il baccello di vaniglia e aiutandosi con la lama liscia di un coltello raschiare tutti i semini e mescolarli alla crema. Per il gelato fiordilatte unire la panna liquida al composto e amalgamarla benissimo.

Preparate il gelato fiordilatte:

  1. Trasferite il composto (la base di cui sopra) in un contenitore basso, lungo e stretto oppure in più contenitori, chiudete e mettete nella parte più fredda del freezer per 60-90 minuti.
  2. Trascorso questo tempo la miscela sarà ghiacciata sulla base e sui bordi, ma morbida al centro. Mescolarla molto velocemente con uno frullatore ad immersione per uniformarne la densità, poi livellatela bene e rimettetela in freezer.
  3. Ripetere il procedimento per altre 2 volte a intervalli di un’ora e mezza ciascuno.
  4. Mettete in una vaschetta per gelati, tappare con carta forno e rimettete in freezer per 30 minuti per far raggiungere al gelato la giusta densità.

Preparare il gelato alla fragola:

  1. Lavate, mondate e frullate le fragole in una ciotola con, il succo di 1 limone, lo zucchero e l’acqua, fino ad ottenere una purea fine e abbattere velocemente la temperatura immergendo la pentola in una ciotola con acqua e ghiaccio.
  2. Trasferite in un contenitore a chiusura ermetica e mettere in frigo per almeno un’ora.
  3. Amalgamate i due composti (la base di cui sopra e la purea di fragole) ormai freddi, e procedere al condensamento come per il gelato al fiordilatte, fino a quando questa non assume la consistenza della panna montata.
  4. Mettere nella vaschetta riempiendola fino a 6 mm dal bordo, coprire con un rettangolo di carta forno tagliato a misura del contenitore facendolo aderire alla superficie e passare nella parte più fredda del congelatore per almeno mezz’ora, prima di servirlo. Se fosse trascorso più tempo e il gelato fosse troppo solido, passarlo in frigo per 20 minuti.

Preparate la torta:

Io ho usato una ciotola tonda da 5 litri e come quantità di gelato era perfetto. Mentre per il pan di spagna ho usato questa ricetta, utilizzando otto uova.

Ricoprite la ciotola con pellicola. Tagliate il pan di spagna a fette e ricoprire la ciotola, in modo da non lasciare buchi scoperti, ho usato anche eventuali ritagli per coprire i buchi piccolino, bagnate il pan di spagna (forse è meglio evitare questo passaggio) e distribuite tutto il gelato alla fragola aiutandovi con una spatola. Fatto ciò, distribuite anche il fior di latte, livellate bene il tutto e poi ricoprite con altro pan di spagna a fetta,

Richiudete bene la pellicola e mettete in congelatore per mezza giornata, nel mio caso tutta la notte.

La mattina seguente, montare la panna e ricoprire il dolce con una spatola, decorate con dei ciuffetti di panna e fragole e ricoprite con il cocco rapè.

Conservate in congelatore e tirate fuori un’oretta prima del suo utilizzo.

 

Chiedo scusa per la qualità dell’ultima foto, ma il dolce l’ho portato all’asilo e non potevo certo chiedere di fare mille prove arredate quindi per farvi vedere l’interno ho deciso comunque di pubblicarla.

 

 Con questo post partecipo all’mtc di questo mese

MTC di luglio 2012: gli sfidanti!

Commenti

  1. per me è perfetta cosi’,vedendo l’interno viene voglia di infilarci il dito…ha ragione tua figlia,è speciale questa torta….baci ^_^

  2. Parto dalla domanda- e dico la mia. Se il Pan di Spagna era sotto il gelato, è normale che si scongeli con più difficoltà, perchè è la parte più protetta di tutte.
    Delle due, l’una: o lo metti esterno al gelato, oppure usi un biscuit sottile, che impiega comunque meno tempo a tornare a temperatura ambiente.
    Prendi il consiglio con tutte le cautele di questo mondo, perchè non sono un’esperta: ma a logica, direi che il problema potrebbe essere stato questo.

    Per il resto, clap clap clap- e non solo alla torta, ma a te.Perchè non ti sei scoraggiata, hai riprovato e sei partita col piede giusto, quello della tenacia, del’umiltà, della voglia di imparare. Il risultato è sotto gli occhi di tutti e ti assicuro che non ha bisogno di commenti.
    Molto bella anche la foto
    Aggiungi il nostro buon compleanno agli auguri che avrete già fatto a Michelle- e tantissimo complimenti a te!
    buona serata
    ale

  3. Cioè…tu chiedi scusa? scusa??? questa è la foto più bella! aspettavo con ansia questa ricetta, è una meraviglia!

  4. e volevi gettare la spugna!! Ale Ale, pensa cosa sei riuscita a fare, addirittura una torta gelato bi-gusto!
    io la sparo lì, forse la base di pds che hai messo come base è troppo alta?

    • Mammapapera dice:

      l’ho pensato anche io, credo che il bisquit che è più basso e pasta meno spugnosa sia l’ideale, ma in fondo gli errori servono per impaare …grazie dauly ^^

  5. stella dice:

    ma infatti quando hai detto che volevi gettare la spugna ero sul punto di scriverti, si la butterai quando laverai la catasta di pentole che userai per preparare il gelato, e penso che per preparare questa torta gelato ne avrai sporcate davvero una montagna!
    Uno spettacolo davvero!

    • Mammapapera dice:

      ahahhaha no guarda davvero volevo lasciar perdere ahahah se penso alle pile da lavare con il gelato che avevo quasi buttato l’ho trasformato in ghiaccioli e i bimbi che facevano casino e le due grandi che non aiutavano e mio marito che mi diceva ma quanto ci metti e i calcoli che non capico ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh, ma alla fine c’è l0ho quasi fatta :P, poi co la base del gelato alle mele ho fatto altri due gsti ^_-….aumentando le dosi per due e dividendo poi prima a metà e poi una parta ancoa a meta quindi alla fine il lavoro è stato rièagato

  6. Alessandra, ma è una torta magnifica!

    E trovo che sia anche molto elegante…per la base io ho utilizzato la sfoglia e ci sta benissimo, non si ammorbidisce e resta croccante al punto giusto, oppure proverei una base di Hot milk sponge cake, ma questo sarebbe tutto da sperimentare!
    Auguri alla tua principessa!! ^_^

    ciao loredana

    • Mammapapera dice:

      hai usato la sfoglia cioè pasta sfoglia? wow immagino che sarà stata una goduria 🙂
      grazie cara per i consigli e per tutto <3

  7. Ale , ma è fantastica….complimenti anche per l’assemblaggio che non mi sembrano dei più facili.
    Non sono proprio pronta a rispondere al tuo problema;), ma se posso dire come la penso anch’io propenderei per lo spessore…
    complimenti ancora e un bacione

    • Mammapapera dice:

      e mi sa che avete ragione dovevo affettarlo più fino mannaggia comunque alla prossima dai speriamo di non fare di questi errori, pensa che non volevo pubblicarla

  8. Mi è piaciuta subito, anche senza averla assaggiata. Sa di fresco, di festa, di coccola bbbuona! Ha ragione tua figlia, con o senza bambola è una torta principesca.
    Brava Ale, ma la prossima volta, chiamami se te ne avanzasse una fetta!!!!
    Buona notte.
    Nora
    PS. Sono curiosa di veder cosa tirerai fuori dal cappello…. mi fai paura, quasi!

  9. Michelle compie gli anni il mio stesso giorno…. ad averlo saputo prima, avrei potuto chiederti di duplicarla per me! 😉
    Bacio a tutte e due e auguri in ritardo alla piccola!

  10. Debora dice:

    Bella, fresca, colorata, buona; principesca come voleva tua figlia.. cosa vuoi di più? Io una fettina grazie :-))
    Debora

  11. E’ una vera meraviglia!! Chissà che bontà! 🙂
    E auguri alla pupetta ^_^

  12. ciao cara io lo chiamo zuccotto e lo faccio spesso er in effetti non và assolutamente bagnato, ottima idea comunque per una torta di un compleanno estivo 😀

    • Mammapapera dice:

      si lo so anche io lo chiamo zuccotto, il titolo è per trovarla più facilmente 😀 per la bagna dipende perchè ho un altra icetta in cui non va il gelato che invece si bagna ma che ne so so solo che vado a fare il biscuit ^_-

  13. brava una torta super golosa:)

  14. questa torta che che tu nè dica dà l’idea di essere golosa e fresca e sinceramente detto che vuoi trasmettere di più?! ;D

  15. Ma è meravigliosa, complimenti davvero! Tanti auguri alla tua bimba, la sua torta di compleanno è davvero speciale, mi piace molto sia negli ingredienti che nei colori! Ho scoperto il tuo blog e mi piace davvero molto, ti seguirò con attenzione da ora in poi! 😉
    Un bacione, GG

  16. Complimentissimi Ale, sei stata bravissima! Questa torta è una meraviglia…

  17. Bellissima torta!! Sai che anch’io avevo in mente una cosa del genere per il compleanno di mio marito, ma ho cambiato idea proprio perche’ avevo paura che il pan di spagna scongelasse meno rapidamente del gelato…Comunque l’effetto e’ strepitoso e sono sicura che la tua principessina non li ha notati tutti i difetti che ci hai visto tu! Un abbraccio Ale, a presto.

  18. E’ possibile che il problema di servizio sia stato il fatto che hai bagnato il PdS; fatto sta che la tua torta è stupenda e ha un aspetto golosissimo!!!
    Grande, grandissima Ale, davvero!!!!

Trackbacks

  1. […] Il suo desiderio? Che tutto fosse collegato al suo essere una “principessa“, dalla torta di compleanno al vestitino bianco e rosa che siamo andati a comprare il pomeriggio, ai capelli tutti tirati e […]

  2. […] e siccome mi dispiace buttare via ho pensato di farci un frappè con dei cubetti ghiacciati di gelato alla fragola che mi era avanzato da questa ricetta, ma voi potete usare anche del gelato che avete in […]

Parla alla tua mente

*