Treccia pasquale per “Fornelli da Chef”

 

Oggi vorrei parlarvi di una nuova iniziativa, “Fornelli da Chef” firmata Fratelli Carli, un concorso che invita tutti coloro volessero parteciparvi ad inviare e votare le ricette che saranno poi giudicate da una giuria di qualità composta dagli chef dell’associazione JRE (jeunes restaurateurs d’europe – http://www.jre.it/) che valuteranno le prime dieci ricette votate dagli utenti, per ogni categoria, scegliendone quattro.    

 

 

 

In pratica dovete caricare una ricetta, e una soltanto, inserendola, a scelta, all’interno di una delle quattro categorie disponibili, ANTIPASTI – PRIMI  – SECONDI – DOLCI.

Per partecipare avete tempo fino al 10 MAGGIO 2012.

Fra gli ingredienti che compongono questa ricetta deve apparire necessariamente l’olio.

Oltre alla possibilità di pubblicare una ricetta, gli utenti possono esprimere tramite voto la propria preferenza per quattro ricette (una per ogni categoria) avendo così la possibilità di aggiudicarsi uno dei kit Buona Tavola messe in palio.

In questo modo si andranno a selezionare 4 ricette ovvero le prime classificate di ogni categoria che parteciperanno all’evento finale organizzato presso l’Emporio di Imperia il 27 maggio, dove i vincitori potranno vivere l’esperienza di cucinare con degli Chef stellati appartenenti all’associazione JRE.

Durante questo evento organizzato all’Emporio di Fratelli Carli, i vincitori riceveranno inoltre un buono da 250€ da spendere sul sito www.oliocarli.it, e avranno in aggiunta il pernottamento presso l’Hotel Rossini di Imperia e un rimborso forfettario di 200€ per le spese di trasporto.

Ma non finisce qui, oltre ai 4 vincitori verranno scelte altre ricette che gli chef reinterpreteranno e saranno poi visibili sul canale YouTube di Fratelli Carli.

Le 36 ricette giunte fino alla selezione finale ma che non parteciperanno all’evento del 27 maggio riceveranno in omaggio una confezione Assaggio e tra coloro che voteranno verranno assegnate in maniera casuale 300 confezioni Buona Tavola attraverso il meccanismo di Istant Win.  

Credo sia veramente una bella iniziativa ed io ho deciso di partecipare con questa Treccia Pasquale che inserirò nella categoria antipasti.

Partecipo con questa ricetta perché sin da quando ero bambina mio nonno che produceva olio per la nostra famiglia, diceva sempre che per capire se un olio è buono lo devi assaggiare con il pane J, e questa ricetta contiene proprio olio extra vergine di oliva e spero che mi voterete in questo modo anche voi avrete la possibilità di aggiudicarvi uno dei kit messi in palio, ma passiamo alla ricetta.    

 

 

TRECCIA PASQUALE di Sara Papa  

Ingredienti:

Per l’impasto:

550 gr di farina Arifa

50 gr di farina di grano duro

150 gr di pasta madre idratata al 50%

370 gr di acqua

30 gr di olio extra vergine di oliva

10 gr di sale Semola rimacinata di grano duro

 

Per il ripieno:

mortadella e provola affumicata

soppressa e asiago grattugiato

olive nere denocciolate e schiacciate tritate

 

Per decorare:

semi di papavero

semi di sesamo

semi di zucca

4 uova con il guscio

1 uovo per spennellare      

 

Preparazione:

Sciogliere il lievito madre con acqua appena tiepida, facendola girare poco nella planetaria con gancio impastatore, aggiungere tutta la farina e impastate, poi il sale e l’olio poco per volta e lentamente, altrimenti rischiate di non riuscire più a recuperarlo. Lavorate l’impasto finché non diventerà elastico e lucido. Mettetelo in una ciotola unta di olio e coprite con pellicola, disponete in luogo caldo e fate lievitare fino a raddoppio, nel mio caso ci sono volute otto ore circa.    

 

 

 

 

Versate l’impasto sulla spianatoia infarinata con semola rimacinata, prelevate un po’ d’impasto della grandezza di un piccolo panino, che utilizzerete per la decorazione finale. Stendete l’impasto con le mani formando un rettangolo dello spessore di mezzo centimetro, dividetelo in tre parti uguali e riempite ogni striscia con il ripieno scelto, nel mio caso ho messo su una striscia, mortadella e provola affumicata, su una soppressa e asiago e sull’altra le olive in precedenza tritate. Richiudete le strisce aiutandovi con i polpastrelli e serrate per bene. Spennellate con l’uovo sbattuto e su ogni striscia mettete uno dei semi scelti. Formate la treccia, e poi chiudete a ciambella serrando bene con le mani le estremità, riponete sulla leccarda del forno con carta forno e fate lievitare ancora per 20 minuti.

 

Infornate a forno caldo a 180° per 40/50 minuti, io ho inserito una ciotola di acqua sul ripiano più basso. Se il vostro pane dovesse colorirsi troppo, potete coprire con carta alluminio. Servite con affettati, formaggi e uova di quaglia e il vostro antipasto è pronto.  

 

Buonissimo davvero. I miei l’hanno gradito molto anche perché davvero saporito, oppure potrete tagliare a fettine e cospargere le fette con olio extra vergine di oliva e un pizzico di sale, slurppppp, goduria all’ennesima potenza. Come sempre provare per credere, appena inserisco la ricetta, vi lascio il link se vorrete votarmi e partecipate anche voi perché è davvero una iniziativa carina.

 

 

Articolo sponsorizzato

Commenti

  1. Che meraviglia, ti è venuta proprio bene e la farcitura è ottima. In bocca al lupo per il concorso,, hai una validissima ricetta!

  2. donaflor dice:

    una treccia pasquale da favola! ti è venuta benissimo!
    bacioni

  3. bella come si fa a votare???

Parla alla tua mente

*