Il babà…è na cosa seria

Buongiorno carissimi amici oggi sono qui a pubblicare i Babà che ho preparato venerdì scorso seguendo i consigli di Adriano e Paoletta, consigli devo dire utilissimi e molto precisi.
Certo che non posso assolutamente dirvi che la realizzazione sia stata così semplice e meno male che ho il mio adorato amico Ken che mi ha aiutata davvero tanto in questa impresa a mio avviso abbastanza riuscita, certo mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate o se vi sembra che siano riusciti male ditemelo pure tutto cio mi serve per imparare e capire, come dico sempre le critiche costruttive servono a crescere.
In questa impresa oltre all’amico Ken ho avuto due aiutanti di eccellenza Biagio e Michelle che per come potevano mi hanno “aiutata a sporcare la casa :D”, la piccola Michelle mi passava le uova (me ne ha rotte tre ahahahha), le ciotole, faceva da assaggiatrice personale nonché da incoraggiatrice, e mi spostava tutte le cose che non mi servivano più,fatto questo anche loro hanno provato a impastare e guardate un pò il mio Biagio?

Con il caldo che c’era e il forno acceso ho dovuto togliergli pure la maglietta poveri cuccioli ^_^, e subito dopo aver finito un bel bagnetto rinfrescante :).

Babà (di Adriano)

Ingredienti :
350gr farina manitoba molino spadoni
5 uova medie
65gr burro
2 cucchiai rasi di zucchero
12 gr lievito di birra
6gr sale

Ore 10.00: Sciogliere il lievito in 30gr di acqua tiepida con 25gr di farina, chiudere con pellicola e mettere a 28°, io ho messo in forno con la luce accesa
Ore 10.30: mettere nella ciotola dell’impastatrice i soli albumi, (mentre i tuorli li ho messi singolarmente in 5 ciotoline piccoline chiuse con pellicola e riposte in frigo), sbattendoli leggermente con una frusta a mano senza montarli, fate partire l’impastatrice (kenwood) a vel 1 ed unite tanta farina quanta ne basta per ottenere un impasto morbido che ancora si attacca alle pareti della ciotola. Lasciate riposare per 30 minuti.
Ore 11.00: montare la frusta a k, uniamo il lievito ed una spolverata di farina, quando comincia ad incordare aggiungiamo un tuorlo e, ad assorbimento avvenuto, una spolverata di farina. Quando comincia a tirare, aumentiamo leggermente la velocità (1,5) e mettere ancora un tuorlo, lo zucchero e la farina, continuare ancora con un tuorlo, il sale e la farina, e ancora tuorlo e farina fino ad esaurimento, tenendo un cucchiaio di farina da parte. Incordiamo capovolgendo l’impasto due volte (questa procedura va fatta a mano, facendo in modo di girare l’impasto dal lato opposto in modo che venga lavorato bene anche l’impasto sotto), l’impasto diventerà molto elastico (dovrà fare i fili), a questo punto aggiungere il burro appena morbido, e lasciare che si incorpori lentamente. All’assorbimento unire l’ultimo spolvero di farina ed incordare capovolgendo due o tre volte, la pasta dovrà tendere a staccarsi dalla ciotola. Montare il gancio impastatore e fate lavorare fino a far incordare per bene e capovolgendo l’impasto di tanto in tanto.(Per vedere come si presenta la pasta vi rimando al blog di Adriano)
In questa fase avevo perso le speranze, ho dovuto aspettare tanto prima che l’impasto si incordasse e benché Adriano dicesse di tenere la velocità a 1.5 ogni tanto aumentavo fino al massimo per aiutare questo procedimento.
Alla fine quando tutto sembrava perso l’impasto si era arrotolato quasi tutto al gancio, si presentava lucido, liscio e molto elastico, l’ho staccato dal gancio e rimesso nella ciotola del Kenwood coperto con la pellicola e ho atteso un paio di ore che triplicasse il suo volume, Adriano dice di mettere a 28° ma essendo già molto caldo non c’è ne stato bisogno e nonostante io avessi usato lievito in meno nel giro di due ore era già bello e pronto.
Ore 14.15: rovesciare (anche qui mi ero spaventata perché rovesciando l’impasto mi si era sgonfiato e poi mio marito mi ha detto che è normale che succeda ciò) sul tavolo infarinato e dare le pieghe del secondo tipo, serrando bene l’impasto e lasciando riposare per 15 minuti coperto con pellicola.
Ore 14.30: A questo punto ci sarebbe la mozzatura mozzarella che è un po’ complicata, e qui ho seguito il consiglio di Paoletta arrotolando a pallina tra l’indice e il pollice, mettere negli stampini imburrati (non infarinati), anche qui io ero sprovvista di stampi per i babà ed ho usato le cartine dei muffin con i relativi stampi e per regolarmi della quantità ad occhio ho riempito lo stampo per un terzo della sua capacità lasciando cadere la parte mozzata sotto, copriare con pellicola e mettere al caldo fin quando la cupola uscirà decisamente dagli stampini (all’incirca poco più di un ora).
purtroppo con le quantità non sono stata molto brava, quindi mi sono ritrovata con alcuni più grandi ed altri più  piccoli, d’altronde era la prima volta :).

Ore 15.45:inforniamo a 180° per circa 15 minuti (se usate gli stampini grandi 25 minuti).

Ore 16.00:Tiriamo un babà fuori dallo stampino, se si è colorito sono pronti (forse io li dovevo lasciare un po di più infatti li ho tirati fuori un po prima dei 15 minuti, Adriano dice che per completare si possono mettere in forno senza stampini giusto il tempo per farli colorire).

Ore 1700: mmergiamo i babà intiepiditi nello sciroppo caldo (ho preparato lo sciroppo con acqua, zucchero di canna, rum 4 cucchiai e un pò di topping alla fragola, visto che anche i bambini avrebbero mangiato non ho voluto eccedere con il rum), strizziamoli leggermente e delicatamente e mettiamoli in piedi, poggiati uno con l’altro, con la parte bombata verso il basso. Lasciare riposare in frigo.

Il giorno dopo: Riscaldare tre cucchiai di marmellata di ciliegie con due cucchiai di sciroppo a 30° be (Lo sciroppo a 30° beaumè (be) è ottenuto portendo ad ebollizione 135gr di zucchero con 100gr di acqua), uniamo 2gr di gelatina ammollata (1 foglio di pane angeli), setacciamo e pennelliamo i babà con il composto (all’occorrenza uniamo pochissima bagna, ma io li ho dovuti ammollare ancora prima di spennellarli si erano asciugati troppo).
Con queste dosi e con gli stampi utilizzati ho ottenuto 20 mini Babà.
Metà di questi li ho farciti con panna montata e salsa di fragole, perché a casa non avevo nessun tipo di frutta per poter farcire.
già inzuppato e pronto per essere farcito
qui si nota la glassatura con lo sciroppo
Che dire buonissimi e sicuramente non ne potrà più fare a meno. 🙂

Commenti

  1. Donatella dice:

    Sono bellissimi, complimenti per il lavoro accurato e grazie per aver postato la ricetta passo-passo con tutti gli orari, il giorno che mi deciderò a farli seguirò senz'altro le tue indicazioni. Bravissima

  2. monica dice:

    che spiegazione perfetta Ale, dovevi partecipare al tuo di contest con questo lievitato pazzesco!!! LE foto e i passaggi sono chiarissimi anche i dubbi che hai avuto e come li hai risolti. Con molta calma ci proverò anche io. GRazie per aver partecipato con questa meraviglia, certo con questi aiutanti…il lavoro pressochè è nullo. Baci!:)))

  3. Mamma Papera dice:

    grazie mille donatella mi fa piacere che il mio post ti sia piaciuto ^_^ tieni presente che gli orari cambiano un pò dall'estate all'inverno 🙂

  4. Mamma Papera dice:

    monica grazie mi fa piacere :)) hai proprio ragione con gli aiutanti mi sono falicitata di tanto il lavoro ahahahahahha ^_^

  5. titty dice:

    A me sembra perfetto ma vorrei mangiarlo uff!!! L'ho fatto anch'io un paio di volte ma vorrei provare con in ken…spero di averlo un giorno ; )) nel frattempo mi scervello per una ricetta per partecipare al tuo contest!!!

  6. Palato & Scarpette dice:

    Ciao …complimenti devono essere buonissimi…a parte il fatto che sono stupendi anche solo a vederli 😉

  7. Micaela dice:

    Eccomi! Finalmente ho visto questo capolavoro… soprattutto il piccolo è fantastico tutto sporco di impasto!!!! Chissà quanto si è divertito!!!!!
    BRAVI TUTTI QUANTI!

  8. supermamma dice:

    cara con il tuo amico Ken mi fai tanto barbie ;-§) t'immagino inciarmare in cucina!

  9. ahahahah che pasticcio….il risultato però mi sembra ottimo! Baci

  10. Come sono venuti benissimo belli gonfi. grazie per la spiegazione cosi chiara , posso immaginare l'agitazione ad un certo punto ahhah anche a me sarebbe successo. Te la sei cavata alla grande e si vede dal risultato.

  11. Mirtilla dice:

    te lo dico da napoletana, e'na bellezza!!!

  12. Mamma Papera dice:

    grazie mille a tutte per il sostegno^_^

  13. La cucina della salute dice:

    Stupendo…vien voglia di mangiarlo dal monitor…figurati lì in diretta…:-)

  14. Fabiola dice:

    che bello il tuo pupo, già conoscevo questa meraviglia, ti rinnovo i complimenti.

  15. ingredientesegreto dice:

    divino!!adoro i babà!complimenti!

  16. Pippi dice:

    A me fanno una gola tremenda..non ho mai fatto il babà…lo devo fare…..ma tu ti sei iscritta al mio blog???

  17. bollibollipentolino dice:

    mamma mia da quanto tempo non mangio un babbà come dio comanda!! Questa tua ricetta è bellissima!! proverò a farla anche senza kenwood, tanto ho anch'io un'aiutante di tutto rispetto che poi andrà infilata direttamente nella vasca da bagno ahahahah!!! 😉 spero che per Biagio sia tutto ok! Un abbraccio! Laura

  18. Natalia dice:

    Che buoni questi babà. Che dici metto anche la mia cucciola ad impastare?
    Nella mia blogroll avevo visto le brioche con il tuppo, ma non le vedo qui!
    Baci.

  19. Valentina dice:

    devono essere buonissimi!mi dispiace non avere un Ken xkè a mano anche Adriano sconsiglia! e complimenti ai tuoi aiutanti!

  20. Ero arrivata per le brioches e mi trovo questa meraviglia, sono bellissimi! Complimenti anche per il tuo bel cucciolo!!! Baci

  21. Ilaria dice:

    Non ho mai provato a farli, ma sono proprio curiosa di provarci. Seguirò alla lettera ricetta e consigli.

  22. Mamma Papera dice:

    grazie mille a tutte per i vs incoraggiamenti che dire ne ho bisogno 🙂 per le brioche con il tuppo le dovevo programmare per oggi ed ho sbgaliato ma adesso dovrebbero essere on line :))

  23. che tesoro! quanti ne ha mangiati? sono stupendi! amo il babà!

  24. Le ricette dell'Amore Vero dice:

    che bontààààààààààà!!! Mi fai svenire con questo ben di dio sul monitor!!! 🙂

  25. Da napoletana doc ti dico che sono perfetti nella sostanza, ben lievitati, ben preparati, ottimi nella presentazione….la forma non è proprio quella giusta, ma che importaaaa …….ne gradirei volentieri qualcuno con e senza farcitura!!
    Complimenti a te e per i validi aiuti!!

  26. Federica dice:

    E' 'na cosa seria sì e a te è risucita alla perfezione. Sono meravogliosi e troppo tentatori :D! Un bacione

  27. Tommaso dice:

    La cosa seria è non averne un paio per colazione adesso!
    Brava!!!

  28. Mamma Papera dice:

    grazie mille a tutti mi avete dato una grande soddisfazione ^_^

  29. neve di marzo dice:

    Ale che bello sto' baba' complimentoni ti e' venuto na' meraviglia!

Parla alla tua mente

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.