Mini sbrisolona di Montersino

Tanto tempo fa, viveva una dolce bambina di nome Michelle, però questa bimba anche se molto dolce faceva molti capricci per poter avere quello che desiderava, finché un giorno la sua mamma si arrabbiò molto e decise di non fare dolcetti per lei, almeno finché non avrebbe chiesto scusa e non si sarebbe comportata meglio.
La piccola Michelle, decise così di andare dalla nonna a fare la furbetta e farsi preparare così un dolcetto.
La nonna ignara di tutto accontentò la dolce bambina, che fece una grande scorpacciata perché sapeva che per qualche tempo la mamma non gliene avrebbe fatti.
Però quanto rientrò a casa le venne un fortissimo mal di pancia, e la mamma non riusciva a capire ed era molto preoccupata per la sua piccolina.
“Povera la mia bambina, chissà perché sta così male!” esclamò la mamma finché prendeva il telefono per chiamare il medico “adesso chiamo subito il dottor paperprodaschion e gli dico di venire qua a visitarti”.
La bimba, sapeva che il mal di pancia era stato causato da quella scorpacciata di dolci, però non disse niente, almeno finché non vide arrivare il medico.
“Allora vediamo subito che cosa ha questa bambina, apri la bocca….adesso respira profondamente…sentiamo questo pancino… uhm…sembrerebbe indigestione, signora potremo fare una piccola puntura”
Ed ecco Michelle che alza le orecchie “va bene se non mi fai la puntura ti dico tutta la verità ho mangiato tanti dolcetti dalla nonna, scusa scusa non lo faccio più”
Purtroppo però Michelle dovette fare comunque la puntura e anche se non aveva sentito male ormai la verità era stata detta per cui la mamma decise di dare una doppia punizione.
Il giorno dopo, Michelle stava meglio, si avvicinò alla mamma e le disse:”mamma scusami, non volevo dire le bugie, non dovevo mangiare così tanti dolci e non dovevo fare così tanti capricci, mi puoi perdonare?”
“Ma certo piccolo tesoro mio che ti perdono!!!”
Ad un certo punto mia figlia Michelle (quella vera) mi blocca e mi chiede come mai questa bimba si chiamasse come lei, e come mai anche questa bimba facesse cosi tanti capricci (come lei), alla mia risposta che questa è solo una storia della buonanotte lei mi rispose che era meglio farmi le scuse perché così non avrebbe dovuto fare la puntura e non gli sarebbe venuto mal di pancia O_o.
Pertanto ieri per premiare la mia bambina (anche se non le ho detto che era collegato alla storia) ho fatto questi mini dolcetti:
LA SBRISOLONA DI MONTERSINO in versione mini
aggiornamento del 23/05/2017
la ricetta in questione ha le proporzioni sbagliate mi consiglio di seguire questo link che ha la ricetta e l’esecuzione diversa 

 

vi do la ricetta con le dosi dimezzate che ho usato io, altrimenti raddoppiate le dosi

• 250 gr di burro
• 350 gr di farina di riso
• 50 gr di farina fumetto (farina di mais molto fine)
• 50 gr di farina di mais per polenta
• 180 gr di zucchero di canna grezzo
• 120 gr di mandorle in granellosa (spezzettate grossolanamente)
• 5  gr di baking
• 10 gr di scorza grattugiata di limone
• 65 gr di acqua
• 0.75 gr di vaniglia

1. In una ciotola capiente miscelate le farine, lo zucchero di canna grezzo, la scorza di limone, la vaniglia, il baking, le mandorle in granellosa ed il burro
ammorbidito.

2. Impastare il tutto fino ad ottenere una consistenza tipo “sabbia bagnata”.

3. Aggiungere l’acqua ed impastare fino ad ottenere un impasto molto grezzo e sbricioloso.

4. Versare in una tortiera IO HO USATO DELLE PICCOLE TORTIERE PER CROSTATINE PER INTENDERCI ed adagiare delle mandorle intere in superficie come decorazione. Cuocere a 170°Cper circa 40-50m. (IO HO RIDOTTO I TEMPI A 25/30 MINUTI REGOLATEVI CON IL VOSTRO FORNO)


Spero che questo dolce sia di vostro gradimento.


Commenti

  1. Natalia dice:

    Questa storiella mi ha fatto sorridere.
    Che biricchini i bambini.
    Bella la sbrisolona.
    Buona domenica.

  2. che bella storia!!! cosa non s'inventa una mamma…..

  3. Le ricette dell'Amore Vero dice:

    eheheheh queste foto le riconosco bene!!! 😀
    complimenti, Ale, ti è venuta benissimo! bacioni!

  4. pinkmommy dice:

    ma che carina questa storiella! dovrei usare un metodo simile con gnometto…ma se gli dico che non gli faccio i dolci mi risponde "meno male"!!!! 🙂

  5. Cranberry dice:

    Brava Ale,le foto sono belle ce ti fan venire voglia di addentare il dolcetto….ma la capricciosa michelle ha poi assaggiato il dolcino?:D

  6. vickyart dice:

    cercherò di ricordarmela tra qualke annetto! 😀 buonissima versione mini della sbrisolona!!un abbraccio!

  7. Mamma Papera dice:

    grazie mille a tutte ^_^

  8. Angela dice:

    che tenera la tua bimba, che cosa meravigliosa la spontaneità e la dolcezza dei bimbini 🙂 Complimenti. Ti abbraccio forte e buona notte

  9. Che dolce la tua bambina…e che delizia che vedono i miei occhi…Buona Domenica, ciao.

  10. Mirtilla dice:

    che buona!!!

  11. zula73 dice:

    BCiao Ale!
    Bell'idea quella della storia per la tua bimba!
    E caspita che buona 'sta sbrisolona…non senti che sto bussando alla tua porta che ne voglio un pezzetto???^___^
    Bacio.
    Nunzia

  12. pagnottella dice:

    Ciao giuggiolaaaaaaaa…mizzica quante beddissime ricette!!!
    Baci 😉

  13. rossella dice:

    che storiella meravigliosa…
    'notte

  14. Massaia Canterina dice:

    Carina la storiellinaaaa!!! ^___^
    E che spettacolo tua figlia!!!

    Ho injserito la tua ricetta nell'elenco di Mai dire Mais…E scusami per il ritardo!

    Un abbraccio e a presto!
    Elisa

  15. piccoLINA dice:

    Alessandra, grazie delle ricette….questa poi e' da fare IMMEDIATAMENTE!!!!!
    Troppo buona!
    Che carina la tua bimba!!!!
    Un abbraccio e a presto
    Paola

Parla alla tua mente

*